Bancarotta e Riciclaggio: arrestato l’ex patron del Bari Calcio, Giancaspro

Bancarotta e Riciclaggio: arrestato l’ex patron del Bari Calcio, Giancaspro

Insieme a lui altre 4 persone accusate di Bancarotta, Riciclaggio e altri reati

di Redazione Sport Avellino

Arrestato l’ex patron del Bari Calcio, Cosmo Giancaspro. Insieme a lui altre 4 persone, accusati tutti dei reati di Bancarotta, riciclaggio, auto-riciclaggio, peculato e abuso d’ufficio in concorso con pubblici ufficiali. Insomma, accuse gravissime.

L’ex numero uno del club biancorosso è in carcere, mentre le altre persone raggiunte dalla misura cautelare sono agli arresti domiciliari. L’indagine, coordinata dalla procura di Trani, costituisce uno stralcio dell’inchiesta sul crac dell’azienda Ciccolella di Molfetta.

In particolare, Giancaspro è indagato come amministratore di altre società, tramite le quali avrebbe provato riciclare denaro pubblico. La vecchia società del Bari Calcio non è immischiata nella vicenda.

Oltre ai cinque destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare, ci sono numerosi soggetti indagati in stato di libertà, tra i quali pubblici ufficiali che, in concorso con Giancaspro, avrebbero compiuto abusi d’ufficio e altri reati contro la pubblica amministrazione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy