Bomber Serie B: Ardemagni è tra i migliori di sempre. E ha un obiettivo speciale nel mirino…

Bomber Serie B: Ardemagni è tra i migliori di sempre. E ha un obiettivo speciale nel mirino…

La stagione che verrà avrà per Ardemagni un significato speciale. L’obiettivo dei 100 gol è infatti lì a portata di mano. Ne mancano appena 10. Basterà mantenere lo score della passata stagione, chiusa con 13 reti, per raggiungere e sfondare il muro dei 100 gol

 

Cacia, Caracciolo, Calaiò, Granoche, Caputo e Ardemagni. Chiamateli, se volete, i signori del gol.

Sono loro, infatti, i bomber storici ancora in attività che ai nastri di partenza della nuova Serie B partiranno con l’obiettivo concreto di scalare posizioni nella classifica all-time dei marcatori del torneo cadetto. Uno stimolo in più per chi come loro vive con lo scopo di buttare la palla in fondo al sacco. Un lusso per gli allenatori che potranno contare sulla loro fame e sulla loro confidenza con la porta, che resta immutata nonostante il passare degli anni. A tal proposito, non è ancora chiaro quale mister potrà esaltarsi per i gol di Daniele Cacia.

L’esperto attaccante ha rotto con l’Ascoli ed è alla ricerca di una nuova squadra con la quale provare a dare l’assalto al primato di Stefan Schwoch. Un primato fissato a quota 135 e che dista solo 4 lunghezze dall’attuale score di Cacia.

Sul gradino più basso del podio c’è l’Airone Caracciolo, autore di 119 gol, tutti con la maglia del Brescia.

Bisogna scendere al ventesimo posto per trovare un altro bomber in attività, l’attaccante del Parma Emanuele Calaiò (94). Gli basteranno, però, appena 10 centri per issarsi al decimo posto in coabitazione con Antonio De Vitis. Seguono, a quota 91, il centravanti dello Spezia Granoche (miglior straniero nella storia) e quello dell’Entella Caputo. Ad un solo gol di distanza (90) c’è il biancoverde Matteo Ardemagni. Chiudono la top ten dei migliori marcatori in attività Dionisi (Frosinone, 76), Maniero (dal Bari andrà al Novara, 60), Bianchi (Pro Vercelli, 58) e Ciano (Frosinone, 58). Un altro curioso dato statistico da analizzare è quello della media gol per minuti. In questa classifica, infatti, a comandare non è Cacia (1 gol ogni 183 minuti), ma Caracciolo (1 ogni 161′).

Nessuno nella storia ha una media dei gol fatti rispetto ai minuti giocati superiore a quella del calciatore del Brescia. La terza miglior media, tra i bomber ancora in attività, è quella di Rolando Bianchi (1 ogni 189′). Seguono Calaiò (190′), Granoche (204′), Caputo (210′) e Ardemagni (210′).

In entrambe le classifiche, dunque, spicca il nome del centravanti dell’Avellino. Dei calciatori sopracitati, inoltre, Ardemagni è quello che ha fatto gol in B con più squadre diverse: 9. Una dimostrazione ulteriore di quelle che sono le capacità finalizzative del bomber milanese. Un bomber dal quale dipenderà per larga parte il destino dell’Avellino. Nella passata stagione, infatti, i suoi gol e le sue prove impetuose nella seconda parte del torneo hanno permesso ai lupi di risalire la classifica e di raggiungere una salvezza che ad un certo punto sembrava insperata.

La stagione che verrà avrà per Ardemagni un significato speciale. L’obiettivo dei 100 gol è infatti lì a portata di mano. Ne mancano appena 10. Basterà mantenere lo score della passata stagione, chiusa con 13 reti, per raggiungere e sfondare il muro dei 100 gol.

Missione tutt’altro che impossibile. Ardemagni è pronto alla nuova stagione. Con un motivo in più per non smettere di segnare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy