Cacia si sfoga: “Ad Ascoli trattato malissimo. Qui sono rinato”

Cacia si sfoga: “Ad Ascoli trattato malissimo. Qui sono rinato”

Lo sfogo del match-winner Daniele Cacia dopo i due gol all’Avellino

Commenta per primo!

Una doppietta, di quelle che pesano. E che regalano al Cesena la prima vittoria della stagione (dopo 4 partite) e i primi gol in campionato (tre). Tutto contro l’Avellino. E Daniele Cacia si conferma bestia nera dei biancoverdi (otto gol in carriera). Ma a fine gara il suo sfogo è tutto contro la sua ex squadra. “L’Ascoli mi ha trattato malissimo. Sono stati due mesi da incubo. I due mesi più brutti della mia vita. Nel calcio ci si dimentica troppo facilmente dell’uomo. Ed è quello che è successo a me. Non lo auguro a nessuno. Qualche dirigente dovrebbe solo vergognarsi per quello fatto a me e ad altri come Giorgi. Ma ora sono qui. Ho i miei acciacchi dopo 18 anni da professionista ma una voglia di segnare innata. Qui per rinascere e spero di regalare ancora altri gol al Cesena e a questa piazza fantastica”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy