Calcio Avellino – E’ caos: tutto rinviato. Si decide domani

Calcio Avellino – E’ caos: tutto rinviato. Si decide domani

Tra telefonate, contatti, summit, incontri: se l’ufficialità dell’esonero di Toscano era considerata scontata già dal pomeriggio, arrivano i colpi di scena. Tutto rinviato a domani mattina

Volevamo sorprendervi con effetti speciali. Ed invece non ci siamo riusciti. Perchè, ed aggiungiamo con forza, Mimmo Toscano è ancora l’allenatore dell’Avellino. Almeno per oggi e forse, aggiungiamo il condizionale perchè tutto può succedere. Società divisa sull’esonero. C’è chi propende addirittura per una fiducia a tempo fino a domenica. Intanto domani la squadra si allenerà. Con chi non è dato saperlo perchè è da escludere per ora un esonero a notte inoltrata. Cosa sta succedendo, quindi? La società non ha idee? Crediamo di no. Non ha ancora scelto il nome del successore? Forse si. Novellino è a Montemarano che aspetta, De Canio a Napoli ha il telefonino acceso. Entrambi sono stati contattati ed entrambi hanno superato Eugenio Corini nella corsa all’eventuale poltrona biancoverde. Abbandonata subito la pista Colantuono: chiedeva un progetto triennale che la società non era in grado di offrirgli. E allora? Allora si decide domattina. Non dopo aver continuato a sondare anche l’opinione dei calciatori. Ieri D’Angelo aveva difeso a spada tratta l’allenatore. Ma la squadra è davvero col tecnico? Questo lo si saprà domani mattina quando Taccone e Gubitosa scioglieranno ogni dubbio. Di certo non è bastato un giorno e mezzo dalla sconfitta di Ferrara per prendere una decisione. Oggi pomeriggio l’esonero di Toscano appariva scontato anche per via di fonti societarie molto attendibili. Ma le trattative con i successori si sono rallentate e di qui la decisione di rinviare tutto a domani. Toscano ha chiesto espressamente un’altra chance. Un’altra partita magari da vincere contro il Frosinone. Ma a quanto pare bisognerà solo chiudere col nome del successore. Almeno si spera. Perchè una non decisione potrebbe essere vista come segnale di debolezza, anche economica, nel mondo del calcio nazionale. Come andrà a finire? Non ci scommettiamo un centesimo. Qui, ormai, tutto può accadere…

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-9325338 - 1 mese fa

    La solita zeza avellinese……ed il bello che quest’estate tutti si riempivano la bocca: progetto qua progetto lá, progetto su e progetto giù…..solo chiacchiere……tanto chiacchiere. INCOMPETENTI

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy