Calcio, Boniek: “Ad Avellino fu una bella esperienza. Andavo sempre a Napoli il giovedì a mangiare pesce”

Calcio, Boniek: “Ad Avellino fu una bella esperienza. Andavo sempre a Napoli il giovedì a mangiare pesce”

Le parole dell’attuale presidente della Federcalcio polacca, Boniek, che parla di Napoli – Juve e un breve passaggio sull’Avellino

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Zbigniew Boniek, presidente della Federazione calcistica polacca, è intervenuto ai  microfoni di ‘Calcio Napoli 24 Live’, in diretta su CalcioNapoli24 Tv, per parlare delle ultime notizie sul Napoli calcio, in vista dello scontro diretto con la Juventus. Passaggio involontario anche sull’Avellino, con il polacco che ricorda la sua esperienza (positiva a metà a dire la verità) sulla panchina biancoverde: “Quando giocavo io Napoli-Juve erano sempre sfide entusiasmanti. Mi ricordo un gran gol di Diego Maradona su punizione, ma io già non c’ero più nella Juve. 

Paragone con Milik? Allora paragoniamo mia nonna con Sophia Loren (ride ndr). Io ero un centrocampista con doti offensive, Arek è proprio un numero 9 classico. Ci sono tante differenze. Sono andato a trovarlo anche a Villa Stuart, ora si è ristabilito completamente. Ha 24 anni ed è all’inizio della carriera. 

Zielinski? Gli dico sempre di mandare tutti via sulle punizioni e calciarle, ho un debole per lui. E’ fortissimo anche su calcio da fermo. 

Sono stato ad Avellino nella mia carriera, vicino Napoli. Fu una bella esperienza professionale, c’era il calore delle piazze al Sud.  Vincemmo il campionato di C ai playoff, poi in B non andò benissimo, ma ricordo che si mangiava bene. E mi ricordo che venivo appositamente a Napoli per mangiare pesce il giovedì”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy