Calcio Femminile – Espulsa, tenta di baciare l’arbitro: 6 giornate di squalifica

Calcio Femminile – Espulsa, tenta di baciare l’arbitro: 6 giornate di squalifica

“Ti voglio baciare ripetutamente” e dopo il doppio giallo e l’espulsione, per Giulia Mirmina, arriva la squalifica di 6 giornate

Calcio a cinque, campionato regionale femminile. Giulia Mirmina, calciatrice dell’Atletico Foligno, subisce il secondo cartellino giallo da parte dell’arbitro. Doppia ammonizione e rosso sacrosanto. E’ finita qui? Macchè. Lei reagisce in maniera alquanto insolita. Si avventa verso il direttore di gara, di sesso maschile, ovviamente e gli urla. “Ti voglio baciare ripetutamente”. Giulia, non riesce ad avvicinarsi alla giacchetta nera. Viene allontanata dalle sue compagne e guadagna lo spogliatoio. Poi, arriva il referto.  A scriverlo il Giudice Sportivo, Marco Brusco, che motiva così la sanzione esemplare culminata con una squalifica di 6 giornate:
“Espulsa per doppia ammonizione, anziché abbandonare il campo, tentava di avventarsi sul direttore di gara urlando provocatoriamente “Lo voglio baciare ripetutamente”. Solo l’intervento di alcune compagne di squadra che la bloccavano, impediva alla stessa il contatto fisico con l’arbitro il quale, tuttavia, veniva fatto oggetto di frasi irriguardose”

Un bacio ovviamente provocatorio, un modo di protestare anomalo. A Terni l’Atletico Foligno è stato sconfitto per 6-1 dal CLT. Giulia Mirmina entra nella storia. Squalificata per aver tentato di baciare l’arbitro.

La foto è ripresa dal sito ufficiale del Foligno

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy