Calcio – Giò non c’è più. L’Entella ritira la maglia numero 6

Calcio – Giò non c’è più. L’Entella ritira la maglia numero 6

Nessuno più indosserà la 6 albiceleste. In sua memoria, nel ricordo di un ragazzo che non c’è più

“Nessuno indosserà più la casacca bianco e celeste, della nostra Virtus Entella. Giò era uno di noi. La vestiva con onore. E così abbiamo deciso di toglierla in suo onore e in sua memoria. Era un ragazzo d’oro. Sentiremo la sua mancanza”. Così Antonio Gozzi, presidente della Virtus Entella. Giò. classe 2001, sognava la prima squadra. E si allenava per raggiungere il suo sogno. “Lo ha raggiunto adesso. Siamo vicini al dolore della famiglia. Non doveva finire così. Non doveva”. Le parole struggenti di Gozzi, da buon padre di famiglia, e il vuoto. Il vuoto lasciato da una vita spezzata troppo presto. Per superficialità, forse. Giò, si era lanciato dal balcone dopo una perquisizione della Guardia di Fianza alla ricerca di hashish nella sua abitazione. Nessuno più indosserà la 6 albiceleste. In sua memoria, nel ricordo di un ragazzo che non c’è più.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy