Calcio-scommesse, Pisacane: “Sono innocente, qui per i miei figli”

Calcio-scommesse, Pisacane: “Sono innocente, qui per i miei figli”

L’ex difensore dell’Avellino, Fabio Pisacane, ha voluto rendere dichiarazioni spontanee dinanzi al Tribunale Federale Nazionale

C’era anche Fabio Pisacane quest’oggi, nella sede di Via Campania 47. E davanti al Tribunale Federale Nazionale, scortato dal suo legale Eduardo Chiacchio e dal presidente del Cagliari Tommaso Giulini, ha reso in chiusura dichiarazioni spontanee per dimostrare la sua estraneità ai fatti che lo vedono imputati e che hanno portato i procuratori federali a chiedere per lui una squalifica di sei mesi con 30mila euro di ammenda. Quando ha preso la parola era visibilmente nervoso. “Voglio solo ricordare a voi tutti che sei anni fa, proprio per l’accusa che mi viene mossa adesso, ho denunciato una tentata combine ricevendo onoreficenze anche dalla Fifa. Sono molto provato da questa situazione – lo ammetto – Ma ho chiesto alla mia società un permesso perchè volevo essere qui. Io sono qui per i miei figli. Perchè voglio continuare a guardali in faccia a testa alta. Sono innocente. E lo dico senza presunzione”.

 

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// YouTube///

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy