Calcio-scommesse, Pisacane: “Sono innocente, qui per i miei figli”

Calcio-scommesse, Pisacane: “Sono innocente, qui per i miei figli”

L’ex difensore dell’Avellino, Fabio Pisacane, ha voluto rendere dichiarazioni spontanee dinanzi al Tribunale Federale Nazionale

di Redazione Sport Avellino

C’era anche Fabio Pisacane quest’oggi, nella sede di Via Campania 47. E davanti al Tribunale Federale Nazionale, scortato dal suo legale Eduardo Chiacchio e dal presidente del Cagliari Tommaso Giulini, ha reso in chiusura dichiarazioni spontanee per dimostrare la sua estraneità ai fatti che lo vedono imputati e che hanno portato i procuratori federali a chiedere per lui una squalifica di sei mesi con 30mila euro di ammenda. Quando ha preso la parola era visibilmente nervoso. “Voglio solo ricordare a voi tutti che sei anni fa, proprio per l’accusa che mi viene mossa adesso, ho denunciato una tentata combine ricevendo onoreficenze anche dalla Fifa. Sono molto provato da questa situazione – lo ammetto – Ma ho chiesto alla mia società un permesso perchè volevo essere qui. Io sono qui per i miei figli. Perchè voglio continuare a guardali in faccia a testa alta. Sono innocente. E lo dico senza presunzione”.

 

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// YouTube///

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy