Calcioscommesse – La Procura Federale si arrende, l’Avellino no: presentato il ricorso

Calcioscommesse – La Procura Federale si arrende, l’Avellino no: presentato il ricorso

I procuratori federali non ricorrono contro la decisione del Tribunale Federale Nazionale. L’Avellino si: si punta alla riduzione della penalizzazione

La Procura Federale si accontenta. E non presenta ricorso contro la penalizzazione inflitta dal TFN di 3 punti all’Avellino per il processo calcioscommesse.

I DETTAGLI QUI

Ma è l’Avellino ad opporsi. E con Chiacchio, ecco il ricorso. Si punta alla riduzione della penalizzazione. L’Avellino chiede uno sconto e prepara l’ennesima memoria difensiva. Esclusa la responsabilità per Avellino-Reggina (finita 3-0), si punta a difendersi per i 3 punti inflitti per la sfida persa a Modena (1-0). Si spera di vedersi ridotta la penalizzazione di almeno un altro punto.

Ha proposto ricorso anche Armando Izzo (squalificato 18 mesi) e Francesco Millesi.

Ieri alla mezzanotte scadevano i termini per presentare appello e produrre nuove memorie difensive. Con Armando Izzo che la cambiato legale affidandosi al “guru” Mattia Grassani. Tempo 15 giorni e arriverà la nuova decisione

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy