Catania – Un addio al calcio senza eguali: Barbagallo rapito in campo con un elicottero

Catania – Un addio al calcio senza eguali: Barbagallo rapito in campo con un elicottero

Lo strano addio al calcio di Ignazio Barbagallo

di Redazione Sport Avellino

L’ultima partita. L’ultima gara della propria vita calcistica. Bisogna rimanere il segno, con qualcosa di divertente e nello stesso tempo assurda. C’è riuscito perfettamente Ignazio Barbagallo, 55enne giocatore del Città di Viagrande (Terza Categoria, Catania).

Venerdi 29 marzo al termine della partita con il Play Shop Nebrodi, un elicottero è sceso in campo e l’ha portato via. L’ormai ex calciatore è famoso in Sicilia per le sue goliardate ed è specializzato nel trasporto di sposi con mezzi particolari. Barbagallo ha ammesso alla stampa presente che già diversi anni fa aveva provato a dire addio al calcio in questo modo, ma il pilotta dell’elicottero vide i carabinieri e si mise paura. Questa volta era tutto in regola, aveva ottenuto anche i consensi dal Comune e dalla polizia municipale.

Il giudice sportivo non ha gradito questo saluto e ha squalificato il giocatore fino al 30 giugno e il campo di gioco fino al 31 maggio.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy