Focus Torres: alti e bassi per mister Sanna. Analogie con il percorso della Lupa Roma

Focus Torres: alti e bassi per mister Sanna. Analogie con il percorso della Lupa Roma

Scopriamo insieme la prossima avversaria dell’Avellino: la Torres

di Filippo Abbondandolo, @filippoabb

Ricaricati morale e classifica ed accorciato il distacco dalla vetta, l’Avellino mette nel mirino il doppio impegno in Sardegna. Per gli uomini di Giovanni Bucaro prima la Torres, poi il recupero con il Budoni.

Giorni intensi: necessario trovare continuità, evitando di ricadere negli errori commessi in passato. La Torres occupa attualmente la terzultima posizione in classifica con 15 punti raccolti in 17 giornate (4 vittorie, 3 pareggi, 10 sconfitte; 16 gol fatti, 27 gol subiti). In casa ha conquistato 8 punti in 8 giornate con 2 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte. 13 gol fatti, 13 gol subiti. Un cammino zoppicante ma in linea con gli obiettivi indicati ad inizio stagione, con la società determinata a confermare la categoria subito riconquistata dopo l’amara retrocessione del 2016-2017.

Il tecnico rossoblù è Marco Sanna (classe 1969), salito in sella alla 9° giornata di campionato dopo l’esonero di Pino Tortora. Il suo inizio è stato davvero incoraggiante, con 8 punti raccolti nelle prime 4 gare e le vittorie prestigiose contro Trastevere (2-1 in casa al debutto) e Cassino (1-0 in trasferta). Il prosieguo molto meno esaltante, con 1 sola vittoria e ben 4 sconfitte che hanno riportato l’intero ambiente con i piedi per terra. Le ultime 2 uscite mettono in risalto curiose analogie con la Lupa Roma. Come Amelia, Sanna arriva all’incrocio con i lupi dopo la vittoria con l’Anzio ed il ko con il Città di Anagni. Sebbene a campi invertiti. Per gli amanti della cabala dati statistici curiosi da tenere in considerazione.

Nella rosa spicca il nome dell’esperto e talentuoso difensore sardo Andrea Peana (classe 1986), reduce dall’esperienza in Lega Pro con la maglia dell’Arzachena. In attacco buoni numeri per il duo Massimo Camilli (classe 1995)-Stefano Sarritzu (classe 1992), autori rispettivamente di 4 e 5 gol. 9 gol complessivi sui 16 totali di squadra, arrivati per la quasi totalità sotto la gestione del nuovo allenatore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy