Il sindaco di Amatrice al derby: “Qui mi sento a casa, Avellino ci insegna che possiamo farcela”

Il sindaco di Amatrice al derby: “Qui mi sento a casa, Avellino ci insegna che possiamo farcela”

Il sindaco di Amatrice al Partenio-Lombardi. “Qui mi sento a casa. Sono da sempre un tifoso dell’Avellino. Ho pianto in quel terremoto del 1980 e da questa gente ho imparato che anche la mia Amatrice può rialzarsi”

Commenta per primo!

Sergio Pirozzi ha raccolto l’invito dell’Us Avellino e ha mantenuto la promessa. Essere presente per il derby tra Avellino e Benevento. E ai microfoni di Telenostra e Prima Tivvù, prima dell’inizio della supersfida, ha commentato le sue emozioni. Prima del match riceverà un contributo economico per la sua Amatrice, piccolo centro devastato dal terremoto del 24 agosto scorso. “Devo dire grazie a tutti. Al popolo avellinese e all’Irpinia, terra a cui sono legato sin da piccolo. Tifavo e tifo Avellino e nei miei occhi le lacrime per quel terremoto dell’80. Lì l’Irpinia dimostrò a tutta l’Italia che poteva farcela. E ce l’ha fatta. Come ce la farà la mia Amatrice e tutte le popolazioni colpite dagli ultimi terremoti. Il calcio accomuna, il calcio fa emozionare. Il calcio ti dà la forza per rialzarti e continuare a vivere. Sono qui per raccogliere l’abbraccio di tutti gli irpini e per lanciare un segnale di speranza. Nelle tragedie, come quella che noi abbiamo vissuto, bisogna avere il coraggio di tenere sempre alta la testa. Come quel gol di Rivaldo nella semifinale play-off tra Avellino e Foggia. Io c’ero al Partenio. Ultimi minuti, quel tiro al volo, il gol, l’esplosione di gioia di un popolo festante. Quel gol è stato anche il mio gol. Se Rivaldo ce l’ha fatta, possiamo farcela anche noi di Amatrice. Ci rialzeremo, ve lo prometto”.

Prima del match tra Avellino e Benevento il presidente Taccone insieme con l’am­ministrazione comunal­e di Montella e le as­sociazioni montellesi­, hanno consegnato  un as­segno di oltre quindicimila euro al sindaco di A­matrice, Sergio Piroz­zi, quale donazione a­ sostegno delle popol­azioni colpite dal si­sma.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy