La B che verrà – Dopo Venezia, ecco il Foggia: ne mancano altre due

La B che verrà – Dopo Venezia, ecco il Foggia: ne mancano altre due

Dopo la festa del Venezia di Pippo Inzaghi, già in B la scorsa settimana, ora tocca al Foggia di Stroppa che con il pari di oggi approda in B dopo 19 lunghissimi anni

Scusate il ritardo. Dopo 19 anni il Foggia torna in serie B. Il miracolo porta la firma di Giovanni Stroppa, zemaniano convinto, ex calciatore dell’Avellino proprio nella gestione di Casillo con il boemo in panchina. I pugliesi vincono a mani basse e con due turni di anticipo il girone C di Lega Pro e dopo le finali perse nelle scorse stagioni con Avellino e Pisa è finalmente in serie B. Serviva almeno un punto nella trasferta di Fondi ed è arrivato. 2-2 dopo esser stati in vantaggio 2-0 nella ripresa. Ma si sarebbe potuto anche perdere visto che il Lecce, secondo, ha perso in casa per mano del Messina.

Dopo Venezia, ecco il Foggia. Adesso si attende la terza ma è bagarre nel girone A dove a due giornate dal termine comanda la Cremonese di Attilio Tesser, un altro ex, con un punto di vantaggio sull’Alessandria di Pillon. La quarta, ricordiamola, arriverà poi dalla lotteria play-off.

 Dalla serie A, sembrano delinearsi gli scenari delle retrocessioni. Pescara e Palermo attendono solo la matematica. Manca la terza che potrà essere il Crotone che dopo l’inutile vittoria odierna in casa della Samp, vede il suo svantaggio dall’Empoli non ridursi complica la concomitante vittoria dei toscani in casa del Milan.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy