L’Editoriale – Ci avete promesso rinforzi: state vendendo anche l’anima al diavolo

L’Editoriale – Ci avete promesso rinforzi: state vendendo anche l’anima al diavolo

Una strana situazione, Novellino attende come tutta la piazza. Intanto non si vede nulla all’orizzonte, solo prestiti da ingaggiare e calciatori da vendere

Ci avevano promesso rinforzi. Per salvarci. Ci avevano promesso la luna. Per salvarci. Ci avevano promesso di sparare bombe sul mercato. Per salvarci. Ci avevano promesso la trasparenza. Per vivere. O per sopravvivere. Nulla di tutto questo. Niente. Il calcio mercato si è avviato da tredici giorni. E il risultato è sotto gli occhi di tutti. Niente idee, nessuna bomba in entrata da sparare. In mano abbiamo al massimo qualche bengalino da accendere. ma manca pure il fuoco. Si cercano prestiti su prestiti. Come Laverone. Grazie alla Salernitana, come siamo messi male, è arrivato per sei mesi. E resterà con un contratto solo se ci salveremo. E poi? E poi sarà come morire – recitava una canzone. Perchè Mokulu è andato a Frosinone (dall’operazione la società ricaverà una cifra vicina ai 600mila euro ndr). Adesso Frattali. E’ imminente la sua cessione al Parma. Altra cessione, altra vendita. Non sappiamo quanto Taccone e Gubitosa incasseranno. Ma almeno 200mila euro li prevediamo altrimenti non è una operazione vantaggiosa. Vendono. Incassano. E’ stato dicembre col sorriso per la società. Tra Mokulu, Frattali e i due derby, tra cash e riscatti sono entrati almeno 1,5milioni di euro. Che si aggiungono ai 1,2mln di Biraschi di inizio stagione. Che vanno ad aggiungersi ai 4,5 o 5 mln di mutualità tra diritti tv e partecipazione. Non voglio fare i conti in tasca a nessuno. Ma almeno qualcuno ci dica la verità. Perchè questo atteggiamento societario non ci convince per nulla. Ci aspettavamo i botti sul mercato all’apertura. Non sono arrivati. C’è la volontà di svuotare la società dai calciatori di valore? Se si, perchè? E perchè non si cerca di reinvestire almeno una piccola percentuale di introiti? Perchè? E’ vero, il mercato è aperto fino a fine mese. Magari nei prossimi giorni le cose cambieranno. Ma se non riusciamo a portare a casa i Gucher o i Coletti di turno, allora, non ci sono i presupposti per essere positivi e/o fiduciosi. Magari ci smentiranno subito con qualche ufficializzazione a sorpresa. Me lo auguro e ce lo auguriamo. Ma parlateci a cuore aperto. Diteci che sta succedendo. Diteci la verità. O andate via per sempre. Perchè non meritiamo questo clima assurdo che si è creato attorno ad una squadra che con Novellino si era ritrovata e che ora, a dieci giorni dalla riapertura del mercato è ancora più debole di quanto non lo fosse a dicembre. Enzo De Vito, diesse silenzioso ma capace, parli alla sua gente. Lo faccia anche Massimiliano Taccone, attento e riflessivo nelle sue analisi. Di Walter Taccone e Michele Gubitosa abbiamo capito che non ci si può più fidare. Le loro, sono promesse da marinai. Se l’Avellino ha un progetto serio lo si dica. Il mercato chiude a fine gennaio. Bene. Se arriveranno rinforzi seri ce lo dicano. Perchè se non sarà così, siamo sicuri che Novellino, da uomo, si dimetterà per mancate promesse. E a quel punto, ipotesi molto pessimistica, avremo ben chiara la situazione. Quindi, attendiamo fiduciosi che qualcuno lanci un segnale serio. Ma serio. Perchè il rispetto lo si merita sul campo. Non a chiacchiere.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy