Money Gate – Il CorSport: “Avellino e Catanzaro risponderanno di responsabilità diretta”

Money Gate – Il CorSport: “Avellino e Catanzaro risponderanno di responsabilità diretta”

Secondo il quotidiano sportivo nazionale, sarebbe stata già notificata la conclusione delle indagini con proposta di addebito di illecito sportivo

Era attesa. E’ arrivata. Il Corriere dello Sport anticipa tutti e annuncia l’attesa notizia. “La Procura Federale ha notificato alla società irpina e al Catanzaro la conclusione delle indagini in merito alla partita Catanzaro-Avellino del 2013 del campionato di Lega Pro, con l’addebito a carico dei due club di illecito sportivo per responsabilità diretta ed oggettiva”. Poche righe, una certezza. Proposta di deferimenti anche  per il presidente Walter Taccone e il direttore sportivo Enzo De Vito. Per il Catanzaro l’ex presidente Giuseppe Cosentino e l’ex direttore sportivo  Armando Ortoli. Al Catanzaro sono state contestate anche altre violazioni in ordine al rapporto con l’allora allenatore Francesco Cozza. All’Avellino, la contestazione riguarda solo la tentata combine di quel match del 5 maggio che permise all’Avellino di vincere e approdare i serie B con un turno di anticipo.

Cosa rischia l’Avellino? Al momento l’unica certezza è il processo a cui bisognerà sottoporsi. I procuratori federali, per tentata combine, chiederanno al 100% la retrocessione all’ultimo posto in classifica del campionato in corso.

Sono tutte da provare le intercettazioni telefoniche in mano agli 007 federali.

Intanto la paura c’è. E l’ansia di difendersi ancora anche. Purtroppo.

Ecco gli articoli di repertorio

LE PAROLE DI COSENTINO

LE INTERCETTAZIONI

LE INTERCETTAZIONI/2

GLI STRALCI

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy