Pisacane a Seculin dai carabinieri: “Fratè è un macello qui”

Pisacane a Seculin dai carabinieri: “Fratè è un macello qui”

In una intercettazione ambientale Pisacane e Seculin parlano tra di loro dopo l’interrogatorio. Pisacane non nasconde la sua preoccupazione: “Oh, siamo testimoni, mica indagati. Il fatto qua è serio, hai capito?”

 

20 luglio 2015

Nella saletta di attesa del Nucleo Investigativo dei Carabinieri Seculin e Pisacane discutono prima e dopo l’interrogatorio. La trascrizione è agli atti e Pisacane non nasconde la sua preoccupazione

 

INIZIO TRASCRIZIONE:

Ore 20:18:44 Rientra nella sala Fabio PISACANE che si meraviglia di come SECULIN sia ancora li. Poi gli dice “Un macello fratè!”. Poi entrambe si chiedono quando possano andare via e subito dopo PISACANE riprende il discorso relativo al motivo per il quali sono stati convocati e dice a SECULIN: “Secondo me il fatto qua è serio, capito? A parte che mi hanno fatto tutte domande diverse da quello che magari mi avevi fatto capire tu prima della partita, del video…” e SECULIN dice: “Boh, a me quello hanno chiesto…”. Riprende la parola PISACANE: “Sicuramente loro, secondo me, se c’è qualcosa…”; interviene SECULIN: “Lui a me ha detto che ha già tutto…” e PISACANE incalza: “Si si, pure a me ha detto che… Noi siamo testimoni e non siamo indagati!”.

Interviene SECULIN che dice a PISACANE che gli è stato spiegato che ci sono delle intercettazioni, non a suo carico, dalle quali si evince che lui è stato avvicinato da alcune persone, cosa che, come ribadisce, non è assolutamente vera… . Riprende la parola PISACANE il quale dice: “Ti dico la mia, per me sono persone in gamba. Noi abbiamo la coscienza a posto, per lo meno io ce l’ho, tu ce l’hai, loro faranno le loro cose e prenderanno i provvedimenti giusti per…”. Risponde SECULIN: “Quello che dispiace è che se magari dalle intercettazioni che hanno loro è uscito il nome di… (inc.) e dice “sono andato da SECULIN però lui mi ha detto di no” e magari non è vero, perché non è venuto nessuno, però risulta quello a loro, capito?”. Fabio lo rassicura dicendogli di stare tranquillo, come del resto lui e aggiunge: “Anche a me hanno chiesto se conoscessi delle persone e io ho detto “guardi, se domani mi dovesse venire in mente che conosco queste persone, vengo io qua, vi busso e ve lo dico” perché io voglio stare tranquillo, cioè a me non me ne frega proprio”.—–//

Ore 20:25 PISACANE, parlando tra se e se, dice: “Vai a fare bene a uno! Quel coglione… speriamo che…che non mi ha fatto un guaio…quel mongoloide. Lo dicevo sempre io “tu solo a pallone puoi giocare, dopo fai una brutta fine”.—–//

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy