Elezione presidente Lega B – Tutti contro Lotito, salterà il voto e andrà verso il commissariamento

Elezione presidente Lega B – Tutti contro Lotito, salterà il voto e andrà verso il commissariamento

Il rischio che domani si concluda tutto con il nulla di fatto è quasi realtà. I “dissidenti” capeggiati da Stirpe faranno mancare il numero legale

Da una parte Lotito, con almeno 6 società amiche. Dall’altra Stirpe, con una maggioranza più forte (almeno 12 società). Nel mezzo gli indecisi (4). Domani, con ogni probabilità, salterà l’assemblea elettiva per la nomina del nuovo presidente della Lega di B. Strano a dirsi ma non c’è ancora un candidato ufficiale. O meglio. Uno c’è ed è Claudio Lotito che con lui può vantare l’appoggio di poche società. Salernitana, Bari, Verona, Novara, Latina e Ternana sono dalla sua parte. Ma sono poche. Perchè molte si sono schierate al fianco di Maurizio Stirpe, presidente del Frosinone, già dimissionario dopo il tentato golpe orchestrato da Lotito quando, nell’ultimo consiglio Federale di B, ha fatto intendere di volersi candidare come successore di Abodi. Cosa accadrà domani se l’Assemblea salterà? Si andrà verso il commissariamento, proprio come la Lega di A. Per molti il male minore in confronto ad una elezione di Lotito alla presidenza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy