Preziosi sulle elezioni: “Sceglierei Sibilia. Genoa? Per ora non lascio”

Preziosi sulle elezioni: “Sceglierei Sibilia. Genoa? Per ora non lascio”

Il n.1 del Genoa: “Sarà un duello tra il Senatore irpino e il presidente Gravina”

di Gianni Nardone, @GianniNardone7

Il presidente del Genoa, Enrico Preziosi, ha parlato ai microfoni di Radio Rai Uno, inerentemente alle prossime elezioni FIGC: “Lotito? Io sto con lui. Non sono un sostenitore di Lotito, ma dei temi proposti. Abbiamo progetti e obiettivi diversi, ma sono nel gruppo di 10-11 presidenti che la pensano come lui. C’è la possibilità di fare un programma globale che va oltre alla sola Serie A? La massima serie è il motore principale del calcio, con i tifosi italiani che seguono principalmente questa categoria. La Serie A non ostruisce una crescita, fa il suo percorso, eppure vale solo il 10% in Federazione. Io credo che dovrebbe avere una forte rappresentanza in Figc. Non importa chi porti avanti questa idea, l’importante è che qualcuno porti avanti l’idea che queste percentuali debbano essere rivalutate. Tommasi? Penso sia difficile che possa diventare presidente. Lui rappresenta una categoria ma è più un sindacalista per i giocatori. Penso che la lotta si risolverà tra Gravina e Sibilia. Se dovessi scegliere, sceglierei il secondo. Commissariamento? È un rischio che corre solo la Federazione, ma troveremo la quadra per eliminare una spaccatura e poi troveremo una governance che accontenti tutti. In tal senso, sono sereno.” Chiude poi parlando del caso societario del suo Genoa: “Io devo valutare profili di acquirenti che tengano alla città e alla squadra. Per ora nessun profilo è risultato idoneo. Io non lascio il Genoa in mano a persone inaffidabili.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy