San Tommaso in Serie D: le parole a caldo dei protagonisti

San Tommaso in Serie D: le parole a caldo dei protagonisti

Le parole dei calciatori e dei dirigenti del San Tommaso

di Redazione Sport Avellino

E’ una giornata storica per il calcio irpino. Il San Tommaso per la prima volta nella sua storia ha raggiunto meritatamente la Serie D con una giornata d’anticipo. E’ in corso la festa al campo sportivo “Modestino De Cicco”. I colleghi di PrimaTivvù, oltre a trasmettere in diretta la gara contro l’Agropoli, sono scesi in campo per intervistare i protagonisti di questa magnifica cavalcata.

Ecco le parole dei calciatori e dirigenti del rione avellinese:

Il capitano Liquori: “Emozioni indescrivibili. Sono con le lacrime agli occhi. Sabato scorso ho chiesto ai miei compagni di farmi un regalo, nonostante le difficoltà. Come sapete, ho perso mio padre a gennaio e penso che starà festeggiando anche lui. Questa impresa la meritavamo tutti, siamo un gruppo di uomini”.

L’allenatore Messina: “E’ un’impresa generale. Siamo partiti con l’obiettivo di fare un campionato medio – alto. Ci siamo trovati a lottare per la prima posizione in questo bellissimo ed avvincente girone. Alla fine è venuto fuori il cuore di questi ragazzi. Il merito principale è della società perchè è seria, ci ha affiancato sempre e senza di loro non avremmo potuto fare quello che abbiamo fatto”.

Il vice capitano Cucciniello: “Una bellissima emozione. Abbiamo coronato un anno di grandi sacrifici. Durante il corso di questa stagione ci sono state tantissime assenze che ci hanno penalizzato, il merito è di tutti. Il nostro quartiere merita questo e altro”.

Il presidente Marco Cucciniello: “Tutti ci remavano contro. Dedico questa vittoria a mio figlio. Il merito è dei ragazzi, hanno giocato con il sangue agli occhi tutta la stagione. Sono orgoglioso e felice”.

Il bomber Trimarco: “Risultato ottenuto grazie all’aiuto di tutti. Bisognava vincere, ci siamo riusciti. Sono felice perchè lo meritavamo tutti. Dedico questa vittoria alla mia famiglia”.

Carotenuto: “Ho vinto dieci campionati, però questo è il più bello. Avevo promesso al presidente di conquistare qualcosa di importante. Sono felice e orgoglioso di tutti”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy