Serie B – Giornata di verdetti? Non solo Spal, ma anche una nuova retrocessione dopo il Latina

Serie B – Giornata di verdetti? Non solo Spal, ma anche una nuova retrocessione dopo il Latina

Le curiosità del prossimo turno dal sito della Lega di B

Potrebbe essere questo il turno della festa della Spal, davvero vicinissima al ritorno in A dopo 49 anni. Agli estensi serve che Hellas Verona o Frosinone non vincano oltre naturalmente al successo domenicale sulla Pro Vercelli. Agli uomini di Semplici però potrebbe anche bastare una sconfitta del Perugia. Proprio Perugia-Spezia diventa importantissima per i playoff visti i margini tra terza e quarta forza del campionato. Giornata speciale anche per Baroni, alla trecentesima in B, e per Camplone, alla trecentesima da allenatore nei campionati professionistici. Ecco tutte le altre curiosità sul prossimo turno segnalate fa Football Data:

1 Il primo verdetto della Serie B ConTe.it 2016/2017 è stato aritmeticamente emesso mercoledì scorso, con la retrocessione in Lega Pro del Latina. La società pontina, al quarto anno – assoluto e consecutivo – tra i cadetti, ha sfiorato la serie A nell’edizione 2013/14, perdendo con doppio 1-2 la finalissima play-off contro il Cesena.

60 / 55 Crocevia importantissimo per la zona promozione l’anticipo Perugia-Spezia: i biancorossi umbri, quarta forza del torneo, devono vincere per dare fiato anche a tutte le altre inseguitrici nella speranza che si disputino i playoff (è necessario che fra terza e quarta vi siano non oltre 9 punti di distacco); gli “aquilotti” liguri non possono perdere, perchè a quel punto la distanza tra loro ed il Frosinone, attuale terzo in classifica, rischierebbe di diventare sabato di 16 punti mettendo a repentaglio la partecipazione della formazione di Di Carlo al post-season, prevedendo il regolamento che i playoff possano essere giocati da chi rientra entro un distacco di 14 punti tra la terza e le altre posizioni, fino all’ottava inclusa.

49 Dopo 49 anni di assenza la Spal potrebbe salire in Serie A: l’ultima partecipazione degli emiliani alla massima divisione risale alla stagione 1967/68. La Spal sarà in A se vince domenica pomeriggio al “Mazza” contro la Pro Vercelli e, il giorno prima, una tra Verona e Frosinone non avrà vinto nei rispettivi impegni a Chiavari ed al “Matusa” contro il Trapani, oppure il venerdì nell’anticipo il Perugia non avrà sconfitto lo Spezia. La Spal potrebbe salire anche con un pareggio contro i bianchi di Longo, se sabato perdesse il Frosinone. In questo modo avrebbe +7 sui ciociari di Marino, con 6 punti ancora in palio nella regular season.

34 Il Pisa potrebbe retrocedere in Lega Pro al termine di questo turno, ma anche già sabato pomeriggio prima di giocare in posticipo all’Arena (lunedì sera) contro il Cittadella: se in Vicenza-Ternana di sabato, infatti, vincessero i biancorossi di Torrente, il Pisa – anche battendo lunedì sera il Cittadella e salendo a 37 – sarebbe a -7 dai veneti, impossibilitato a raggiungerli avendo solo 2 turni a disposizione da lì alla fine della regular season.

300 Marco Baroni ad Ascoli taglierà il traguardo delle 300 panchine in campionati professionistici, dove ha un bilancio di 104 vittorie, 95 pareggi e 100 sconfitte, sommando 3 gettoni in serie A, 164 in B e 132 in Lega Pro con esordio assoluto il 2 settembre 2000, Rondinella-Russi 3-1, serie C-2 Lega Pro. 300 anche per Andrea Camplone, ma da coach professionista, coppe comprese, quindi: per lui 90 presenze in B, 175 in Lega Pro, 10 in coppa Italia maggiore, 18 in quella di Lega Pro e 6 in altri tornei post-season, con score di 118 vittorie, 98 pareggi ed 83 sconfitte, esordio assoluto il 23 agosto 2006, Virtus Lanciano-Foggia 0-2, alla guida dei rossoneri frentani.

FONTE: LEGAB.IT

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy