Serie C – Caserta, l’ex sindaco della città: “C’è Lotito dietro la Casertana”

Serie C – Caserta, l’ex sindaco della città: “C’è Lotito dietro la Casertana”

L’ex primo cittadino di Caserta afferma come il patron di Lazio e Salernitana stia aiutando anche i falchetti

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Pio Del Gaudio, ex sindaco di Caserta, ieri sera ha mandato in confusione il calcio italiano, parlando a Golden Web TV della Casertana affermando che dietro ai falchetti ci sia Claudio Lotito, patron di Lazio e Salernitana.

Dichiarazioni che hanno destato stupore e sorpresa nel mondo del calcio. Del Gaudio ha affermato come Lotito stia aiutando tantissimo il patron D’Agostino e così si spiegherebbe anche la monumentale campagna acquisti della Casertana, con l’arrivo di Floro Flores, Vacca, Castaldo e D’Angelo su tutti. Lotito avrebbe giocato anche un ruolo importante per la compilazione dei calendari di Serie C. Un rapporto di collaborazione che ci potrebbe anche stare, ma Del Gaudio afferma come ci siano cause politiche dietro a tutto questo movimento.

Ma queste le parole a 360° di Del Gaudio a Golden Web TV: “La Casertana ci fa sognare e, come avevo detto viene aiutata dalla Lazio e da Lotito e di questo sono molto contento perché avevo anticipato l’interesse di Claudio per lo sport locale. È evidente, io non l’ho mai detto, ma adesso sono usciti i calendari ed è evidente che in modo diretto o indiretto ci sia lo zampino di Lotito nel mondo della Casertana. Ho sempre detto a Claudio Lotito e al direttore Gargano che bisognava puntare su Caserta visto che Caserta gli ha dato una mano elettorale importante anche per mio tramite. Mi fa piacere mettere in evidenza come Lotito mi abbia ascoltato da imprenditore accorto qual è e abbia scelto di collaborare con un personaggio di grandissima qualità come il presidente D’Agostino”.

REPLICA – Ovviamente, alle dichiarazioni ha fatto seguito la replica del presidente della Casertana D’Agostino: “Con Claudio Lotito non c’è alcun tipo di collaborazione. Basti pensare che l’unico giocatore preso dalla Lazio è stato da noi pagato come sarebbe toccato a qualsiasi società. Ciò che mi lascia perplesso è il passaggio dell’intervista relativo ai calendari. Voglio sperare che dietro non ci sia alcuna allusione, perché, in caso contrario, sarebbe una cosa gravissima”.

 

Vedremo chi dei due avrà detto la verità

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy