Serie D – Avv. La Ferla: “Il Bari ha rispettato le aspettative. L’Avellino si è svegliato tardi, Lanusei vicino al traguardo”

Serie D – Avv. La Ferla: “Il Bari ha rispettato le aspettative. L’Avellino si è svegliato tardi, Lanusei vicino al traguardo”

Le parole dell’avvocato La Ferla che parla del torneo di Serie D

di Redazione Sport Avellino

Intervistato da TuttoserieD.com, l’avvocato Jano La Ferla, agente di tanti giovani di D e avvocato anche in categorie superiori, ha parlato dei campionati di Serie D, facendo un pò il punto della situazione si vari gironi e sulle nobili decadute.

Parole anche sull’Avellino e la sorpresa Lanusei, oltre che sul Bari e altre nobili decadute.

Queste le sue parole: “E’ stato un danno per tutto il calcio italiano perdere piazze e società storiche come Bari, Cesena, Avellino, Modena, Reggio Emilia ed altre. D’altra parte in questo caso è il campionato di serie D a guadagnarne in termini di visibilità e di prestigio. Quello che fa male sono i motivi che hanno portato al fallimento di queste società, dato che non sono legati ai risultati ottenuti sul campo. In ogni caso questo non è un campionato facile, nemmeno per le “nobili decadute”. Molte hanno allestito squadre competitive, ma non sempre sono riuscite a rispettare le attese. Possiamo fare l’esempio di Reggio, Cesena, Como, Mantova e Taranto… tutte società che non sono riuscite a fare un campionato di vertice e a centrare un ritorno rapido tra i professionisti.Il Bari ha rispettato i pronostici, era la squadra da battere e sta vincendo il campionato senza problemi. Non gli è riuscita l’imbattibilità del Parma di qualche stagione fa ma contava salire su quanto prima. Ormai la squadra è vicinissima al grande traguardo, questo è il primo passo verso la rinascita. Se tutto va bene già dall’anno prossimo si potrà pensare al ritorno in cadetteria. L’Avellino? Si è svegliato tardi, o forse nel momento giusto, perchè da gennaio ha ingranato, ma ha trovato davanti a sè il Lanusei. Possiamo dire che è stata la sorpresa in assoluto. La loro è una società sana, seria ed efficiente con la quale ho avuto il piacere di lavorare negli anni passati: la solidità è sicuramente la base per poter costruire i successi del futuro. In ogni caso credo che la svolta sia arrivata ad opera di due persone in particolare: il direttore sportivo Abbate, un professionista esemplare con diversi anni di C alle spalle, e mister Gardini, che si è confermato un allenatore dalle ottime qualità. Alla fine di questo campionato sarà sicuramente pronto per approdare in palcoscenici più importanti, meritati assolutamente sul campo. Parliamo di una società virtuosa con queste due ciliegine sulla torta. Chiaramente mancano ancora 4 gare da giocare e nulla è scontato, ma i sardi meriterebbero il salto di categoria”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy