Serie D – Emanuele Righi (ds Mantova): “Eddy è un ottimo colpo per l’Avellino. Simili piazze non dovrebbero mai starci in Serie D”

Serie D – Emanuele Righi (ds Mantova): “Eddy è un ottimo colpo per l’Avellino. Simili piazze non dovrebbero mai starci in Serie D”

Le parole del ds del Mantova, Emanuele Righi, che parla di mercato e di Avellino

di Redazione Sport Avellino

Manca solo l’ufficialità per la firma di Eddy con l’Avellino. Il terzino arriva dal Mantova, dove però non aveva molto spazio, ma ha ottime prospettive. A parlarne meglio e a descrivere il giocatore è stato il ds del Mantova, Emanuele Righi che ha parlato del giocatore ma anche di altre situazioni ai microfoni di Radio Punto Nuovo

Queste le parole di Righi: “Per quanto riguarda Eddy manca un piccolo passaggio dell’Avellino e noi che dobbiamo inviare la lista del trasferimento, poi sarà tutto ok. Per domani sarà tutto pronto. Eddy è italianissimo, ha un accento umbro ben marcato. E’ più italiano di tanti di noi. E’ un bel giocatore per la Serie D. Nella difesa a 4 è un vero jolly. In fase di spinta e di corsa è devastante. Deve migliorare in fase difensiva e non ha un piede educatissimo, ma nelle praterie del Partenio può sgroppare quanto vuole e macinare chilometri. Ha giocato poco con noi perchè avevamo coperto con altri ruoli quello di under, lui è un ’99. Per l’Avellino credo sia un ottimo colpo non solo per quest’anno ma anche per la Serie C l’anno prossimo. Avellino in Serie D? Io penso che ci siano piazze che non possono fare la Serie D. L’Avellino, il Bari, il Cesena, ma anche noi non possiamo stare in Serie D più di una stagione. Il Mantova è in D da anni, e non è giusto, perchè c’è una formula che solo la prima sale, e anche se sei una paizza con un budget elevato e con un’utenza importante, spesso non puoi usufruire al massimo delle tue potenzialità. L’Avellino vincerà il campionato, sono certo. Non dovesse accadere, mi auguro che da Roma arrivino delle wild card per un bel ripescaggio, ma non solo per i lupi ma anche per altre piazze, magari anche noi. L’Avellino mi è molto simpatica, io sono di Bologna e tra Bologna e Avellino c’è anche una bella amicizia tra i tifosi. Ricordo quella gara di qualche anno fa al Dall’Ara, era l’Avellino di Rastelli che sfiorò la Serie A. Sono passati pochi anni e vedere che oggi quella squadra è in D è uno scempio”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy