Serie D – Lanusei, pres. Arras: “Noi non molliamo. La pressione è sugli altri, noi siamo sereni”

Serie D – Lanusei, pres. Arras: “Noi non molliamo. La pressione è sugli altri, noi siamo sereni”

Le parole del presidente del Lanusei che torna sulla gara col Latte Dolce e su questo finale di campionato

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Il Lanusei dopo la vittoria nel derby sardo con il Sassari Latte Dolce arriva alla pausa primissimo in classifica a +7 sulla coppia formata da Avellino e Trastevere. Un Lanusei che ha saputo reggere alle vittorie delle inseguitrici, vincendo le sue ultime partite soffrendo, oltre al 90′, ed ha dimostrato di voler continuare a sognare la Serie C.

Ad alimentare le ambizioni dei sardi, è stato anche il presidente, Daniele Arras che in una intervista rilasciata a “L’Unione Sarda” ha affermato come la squadra crede alla vittoria del campionato e che non mollerà fino alla fine.

Queste le sue parole: “Quella di domenica scorsa è una vittoria importante, anche perché il successo allo scadere ti dà enorme adrenalina, e la consapevolezza che non si deve mollare mai. Credo che abbiamo giocato meglio del Latte Dolce. Ho visto la squadra giocare bene già nel primo tempo e prima del gol del 2-1 avevamo avuto una bella occasione per segnare. Lanusei fortunato a vincere le ultime gare nel recupero? La buona sorte serve sempre, ma questo dimostra come noi ci crediamo e non molliamo mai anche quando la partita sembra ormai finita. Pressione sui ragazzi che devono difendere il primo posto? Assolutamente no, noi giochiamo sempre spensierati e consapevoli dei nostri mezzi. Chi ha pressioni sono altre squadre che inseguono e devono vincere e sperare in qualche nostro scivolone. Sono gli altri a dover controllare i risultati, se noi non perdiamo colpi non possono vincere il campionato.  La pausa è arrivata nel momento giusto, avevamo bisogno di staccare per ripartire con rinnovata serenità e spensieratezza. Kovadio in Rappresentativa di Serie D? Lo merita, ha grandi qualità tecniche, forza caratteriale e voglia di migliorare. Adesso dobbiamo guardare al Monterosi, che sfideremo dopo la sosta, una della squadre costruite per vincere il girone G di Serie D. Sarà una partita difficile ma sono certo sapremo trovarci pronti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy