Settore giovanile: Taccone cala tre assi per dimenticare il passato

Settore giovanile: Taccone cala tre assi per dimenticare il passato

Più attenzione al settore giovanile, più investimenti e tre vecchie stelle per lanciare un nuovo progetto di ampio respiro

Riccio, Molino e Biancolino. Tre vecchie stelle su cui puntare per far risorgere il settore giovanile dell’Avellino. Taccone ha deciso di dare un taglio al passato ed investire sul futuro. L’idea è messa già su carta. Sotto la supervisione di Enzo De Vito l’Avellino proverà a mettere su una delle più grandi scuole calcio regionali puntando sul know-know di Molino e Riccio, già nel campo con le rispettive affiliazioni, e sulla voglia di rientrare nel calcio di Biancolino che in città gestisce un’attività commerciale. L’indiscrezione, destinata a trovare conferma nelle prossime ore, è qualcosa di positivo per l’intero movimento calcistico giovanile provinciale. L’Avellino punta anche ad affiliare quante più società possibili provinciali. Insomma, qualcosa di muove seriamente. Montoro, Pratola ed Atripalda potrebbero essere le strutture dedicate agli allenamenti e alle gare delle varie formazioni, oltre a San Michele di Serino. Altre novità sono attese già nella prossima settimana.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy