Spezia, che rabbia. L’Ad: “Arbitri incompetenti vadano a casa, basta!”

Spezia, che rabbia. L’Ad: “Arbitri incompetenti vadano a casa, basta!”

La protesta di Luigi Micheli a Sky dopo il ko di oggi

Il gol non dato, il caos. Il silenzio stampa. Lo Spezia che perde a Frosinone. E il gol annullato è clamoroso. Palla dentro di oltre un  metro ma l’arbitro Marino non vede.La rete di Granoche al 19′ del primo tempo, quando il risultato era fermo sullo 0-0 è visibile ad occhi nudi. Sfera di almeno un metro dentro dopo aver colpito la parte bassa della traversa, come mostrano i replay televisivi, ma l’arbitro non convalida (in B non c’è la Goal Line Technology).  E a fine partita tutti in silenzio stampa. Lo Spezia perde 2-0, il Frosinone riprende a vincere ma i liguri frenano sulla scalata in classifica. A Sky interviene Luigi Micheli, amministratore delegato dello Spezia. “Mi vergogno. Ora basta. Mi vergogno io per loro. E urlo la mia rabbia. O qui c’è malafede o incompetenza. Se c’è incompetenza, arbitro e guardalinee devono andare a casa. Come facciamo noi con i calciatori. Li mandiamo in ritiro se arrivano risultati negativi, chi non rispetta le regole va fuori rosa. Ma gli arbitri? Non devono essere intoccabili. Se sono inadeguati non devono arbitrare più. Sennò uno poi pensa alla malafede e non va bene così”. E’ da mesi che ci tartassano, continua Micheli. Per un gol fantasma l’anno sc orso siamo usciti dai play-off. Ma che senso ha continuare a giocare così. Perchè? Siamo una società modello, siamo una società all’avanguardia. Ma io non ci sto. Quello accaduto oggi a Frosinone è vergognoso, semplicemente vergognoso”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy