Tommasone sei nella storia: la Gazzetta esalta “The Wolf”

Tommasone sei nella storia: la Gazzetta esalta “The Wolf”

L’impresa di Carmine Tommasone esaltata anche in prima pagina dal primo quotidiano sportivo Nazionale. E adesso viene il bello

Dalle prime vittorie (poche centinaia di euro di premio) al titolo nazionale (borsa di 2500 euro). Alla rinuncia del titolo europeo, la cancellazione in tutte le classifiche dei Dilettanti. L’approdo nei Professionisti col rischio, in caso di ko, di dire addio a tutto e a tutti a 32 anni. La chance Olimpica: la prima vittoria, poi la sconfitta in semifinale e il ripescaggio con vittoria. Carmine Tommasone è l’esempio dell’Irpinia. Tenace, indomito. Non a caso lo chiamano “The Wolf”. E il suo nome è già leggenda. E’ il primo italiano da Pro, a vincere una gara all’Olimpiade. Il primo: il suo nome e cognome è già stampato nell’Olimpo dello sport italiano. Nonostante la Rai abbia snobbato in diretta l’impresa (collegandosi in clamorosa differita quando l’avellinese aveva già vinto ai punti il match contro il messicano Delgado ndr), Tommasone ora sogna. E mentre le altre testate sportive nazionali lo snobbano, la Gazzetta gli regala il giusto tributo mettendolo in prima pagina. Il minimo per un boxer che ha vinto tanto in carriera e guadagnato nulla. Nulla se si rapporta all’impegno profuso, ai duri allenamenti, alle giornate intere a sgobbare in palestra per farsi avanti con onore. Ma l’Olimpiade, ieri, gli ha regalato soddisfazioni e fama. Il suo nome resterà stampato per sempre: Carmine Tommasone è il primo boxer professionista italiano a gareggiare e vincere in un match dell’Olimpiade. Ma martedì c’è un altro match. E lui è pronto a scrivere l’ennesima pagina sportiva italiana.

 

 

la_gazzetta_dello_sport-2016-08-07-57a67c1c95dde

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy