Un buon Avellino Rugby, si arrende alla Zona Orientale Salerno!

Un buon Avellino Rugby, si arrende alla Zona Orientale Salerno!

di Redazione Sport Avellino

Ha vinto la Zona Orientale, aggiungiamo anche con pieno merito, il 45-23(7-3) punteggio emanato al Manganelli di Avellino, non lascia spazio alle recriminazioni, ma i lupi verdi dell’Irpinia hanno giocato per lunghi tratti della contesa alla pari con gli avversari, spesso riuscendo ad imporre il proprio gioco. Non a caso per la seconda volta su otto gare son riusciti a segnare tre mete(solo con i Draghi Telese era accaduto, nell’unica vittoria stagionale), una con De Luca e due con il gambiano Badje, tra i migliori in campo, oltre a due calci piazzati trasformati sempre da De Luca. Tutto questo non è bastato per avere la meglio sugli amici della Z.O. ma sicuramente questa prestazione servirà al XV guidato da mister Mernone, per guardare con maggior ottimismo ai prossimi impegni previsti dal calendario, magari curando di più la fase dfensiva, e lavorando sulle solite amnesie che nei momenti caldi del match, puntualmente fanno visita agli irpini, compromettendo quanto di buono sciorinato sul rettangolo di gioco. Dopo un minuto e cinquanta secondi i biancorossi trovano la prima meta di giornata, grazie ad un’azione in velocità sviluppatasi sulla sx, dove i biancoverdi sonnecchiano un tantinello(7-0). La reazione , non tardava a farsi attendere, i ripetuti attacchi costringevno i ragazzi di mister Carmine Maglio al fallo sistematico, il dx di De Luca è preciso e per due volte centra la acca, accorciando le distanze(7-6) al 9′. I locali non accusano il colpo, pur continuando a subire, al 20′ provano un contrattacco e allungano il distacco, questa volta il buco è sul versante opposto(14-6). A seguito dell’azione, capitan De Luca protesta platealmente per un presunto passaggio in avanti, non è d’accordo il direttore di gara, il signor Russo della sezione di Santa Maria Capua Vetere, che gli sventola il cartellino giallo. Passano appena due minuti ed i locali trovano la terza meta, con una giocata individuale in velocità, dove Balsamo&company non sono stati in grado di fermarla(21-6). Terminati i dieci minuti di punizione dietro i pali, De Luca rientra in campo e subito alza la voce, al minuto 31′ da una mischia nei cinque metri, servito da Govetosa, finta il passaggio e di prepotenza sfonda il muro eretto dai difensori schierati sotto la porta, egli stesso dalla piazzola firma il 21-13. Sul finire del tempo, la Zona Orientale trova però la quarta meta che gli consente la tranquillità di aver portato a casa anche il punto di bonus(26-13), addirittura nel recupero sigla anche la quinta, mettendo così anche una serie ipoteca sull’incontro(33-13). Nella ripresa mister Mernone, si gioca la carta Nesta, non in perfette condizioni, il duttile 3/4 di Caposele stringe i denti e fa rifitare Capasso all’ala. I lupi, provano comunque a rientrare in gara, l’inizio del secondo tempo è scoppiettante, la truppa cara al Presidente Roca, riesce a chiudere i dirimpettai nei propri ventidue, la difesa avversaria regge finchè può, ci vuole un’incursione decisa del gambiano Badje al 13′, servito dal solito De Luca, per scardinare il bunker(33-18). Nel frattempo i padroni di casa, erano con un uomo in meno per un giallo rimediato ad uno di loro. Mernone butta dentro anche Vietri, gli fa posto Maccaronio. Così come nella prima frazione di gioco, nel momento in cui bisognava farsi sotto per provare a raddrizzare l’incontro, Console&soci si rilassano un pò troppo, sicchè i salernitani vanno di nuovo a bersaglio tenendo a venti punti gli avellinesi(38-18). Messo agli atti anche quest’altro colpo, gli ospiti comunque lanciano un’altra fiammata che costringe nuovamente gli orientali di Salerno alla difensiva, al 35′ ancora Badje, imbeccato da Di Napoli, trova il varco vincente per schiacciare l’ovale e firmare la sua doppietta personale(38-23). Sembra finita, invece ce amcora tempo per l’ultimo regalo della difesa irpina che dona anche la settima meta di giornata(45-23). Con questo punteggio termina l’incontro. Ha assistito alla gara anche il presidente della Federazione Rugby campana, l’avvocato Fabrizio Senatore, presente anche l’ex direttore tecnico dei Due Principati Maurizio Cascone. La serie C2 osserverà ora due turni di riposo, l’Avellino Rugby ritornerà in campo, domenica 17 febbraio, quando ospiteranno i Dreaghi Telese. (Roar)

Il saluto al pubblico delle due squadre, dove esiste un ricambiato rapporto di rispetto e stima

Formazione

15 Maccaronio(13’s.t. Vietri) 14 De Benedictis 13 Tedeschi 12 Vasquez 11 Capasso(1’s.t. Nesta, 28’s.t. Piano) 10 De Luca(k) 9 Govetosa 8 Cipriano 7 Celano 6 Balsamo 5 Iandolo 4 Leone 3 Badje 2 Console 1 Di Napoli

Mete: 31′ p.t. De Luca(21-13), 13’s.t. Badje(33-18), 35′ Badje(38-23)

Calci: De Luca 5(3)

Giallo: De Luca

Altri risultati

Partenope Napoli b – Amatori Angri 12-13 (2-1)

Battipaglia – Spartacus 12-0 (2-0)

Draghi Telese – Hammers Campobasso 7-46 (1-8)

Classifica

Battipaglia 34(-1)

Campobasso 33 (-2)

Partenope b 30(-1)

Spartacus 25(-4)

Zona Orientale 22

Amatori Angri 14

Avellino 4

Draghi 1

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy