Ventura e lo 0-0 infausto. Lo ricordate in un Napoli-Avellino?

Ventura e lo 0-0 infausto. Lo ricordate in un Napoli-Avellino?

Lo 0-0 di ieri sera con la Svezia elimina l’Italia dai Mondiali. Ma ricordate anche in Serie C col Napoli uno 0-0 con i lupi?

Lo 0-0 di ieri sera tra Italia e Svezia elimina gli Azzurri dal Mondiale di Russia 2018. Uno smacco incredibile per tutti, una delusione cocente per tutta l’Italia. In queste ore, il nome più bersagliato dalle critiche e dalle accuse è quello del CT Giampiero Ventura. Un CT che non ha saputo dare la giusta carica ai suoi, non ha saputo qualificare una delle nazionali di calcio più blasonate, all’appuntamento più atteso. Uno 0-0 che lascia tutti di stucco e perplessi.

Ma noi oggi vogliamo tornare un pò indietro nel tempo e ricordare un altro 0-0, anche quello deludente per i colori azzurri, ma stavolta quelli del Napoli. Era la stagione 2004-05, campionato di Serie C1 gir. B. Stadio San Paolo di Napoli, tutto esaurito, oltre 70.000 spettatori (come ieri a San Siro), record per la categoria. Di fronte al Napoli l’Avellino, per un derby ad alta quota. Il Napoli è reduce dal fallimento e grazie al lodo Petrucci si iscrive come Napoli Soccer al campionato di terza serie.

E’ il primo Napoli di Aurelio De Laurentiis e l’irpino Pierpaolo Marino. Sulla panchina partenopea c’è Giampiero Ventura, chiamato a riportare gli azzurri non solo in B, ma subito in Serie A. Sembra facile, il Napoli ha assemblato una corazzata per la categoria, nonostante la penalizzazione e il ritardo di preparazione, dovrebbe ammazzare il campionato. E invece no. Giampiero Ventura non riuscì a dare gioco e risultati alla macchina perfetta di De Laurentiis. Infatti, dopo un inizio pessimo, a gennaio, al posto di Ventura fu chiamato Reja, che riuscì a qualificarsi per i playoff ma poi sappiamo tuti in finale cosa successe. Reja che però portò poi il Napoli dove doveva, in massima serie in due stagioni.

Le prime sirene di malcontento contro Giampiero Ventura si ebbero proprio quel 17/10/2004. Arbitro Marelli di Como, record di incasso al San Paolo. Napoli-Avellino termina 0-0. L’Avellino strappa applausi e vola nel testa a testa col Rimini per la promozione, che poi otterranno direttamente i romagnoli. Il Napoli fischiato deve rincorrere i playoff. Rincorsa che a gennaio sembra impossibile, con oltre 10 punti di distanza e con Ventura esonerato, stessa sorte che toccò a Cuccureddu per i lupi. Tanto che nellla finale playoff decisiva, sulle panchine c’erano Reja a Napoli e Oddo per l’Avellino.

Ma ripercorriamo questo 0-0 intenso, uno 0-0 che come ieri sera, segnarono evidentemente le sorti sulle panchine azzurre di Ventura. Chissà, magari è un colore che non gli porta bene.

Napoli 0-0 Avellino 19/10/2004

NAPOLI (3-5-2): Belardi, Terzi, Scarlato (27’st Accursi), Ignoffo, Abate (11’st Toledo), Corrent, Gatti, Corneliusson (26’st Montervino), Mora, Berrettoni, Varricchio.
Panchina: Gianello, S. Bonomi, Montesanto, Leandro. All. Ventura.
AVELLINO (4-3-3): Cecere, D’Andrea, Criaco, Puleo, Moretti, Vanin, Riccio, Cinelli (46’st Leone), Evacuo (8’st Morfù), Ghirardello (30’st Fusco), Rastelli.
Panchina: De Marco, Palermo, Scicchitano, Scarpato. All. Cuccureddu.

Arbitro: Marelli di Como.

Ed ecco un piccolo video della telecronaca di Sky di quella partita:

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy