Acca Montella, Piscopo: “Con Siracusa nessuna distrazione”

Acca Montella, Piscopo: “Con Siracusa nessuna distrazione”

«La vittoria netta contro la Bet Italy Maglie è la dimostrazione che non solo siamo una squadra forte, in grado di giocarsela con tutte le avversarie, ma pure che non abbiamo mollato e vogliamo chiudere il campionato nel migliore dei modi.
La sconfitta di San Vito dei Normanni è stata solo uno scivolone».
Anna Silvia Piscopo, centrale beneventana di 25 anni, è ormai di casa a Montella. Quella che sta per concludersi è la quarta stagione consecutiva con la maglia dell’Acca – con la quale ha vissuto la gioia della promozione in B1 – che, ormai, è per lei quasi una seconda pelle. Per questo incita la squadra a rimanere concentrata e chiudere in bellezza una stagione «fatta di troppi alti e bassi, in cui avremmo meritato di più».
Anna Silvia, contro Maglie avete giocato la migliore partita della stagione. Non trovi?
«Sicuramente abbiamo disputato un’ottima gara e abbiamo dimostrato che stiamo lavorando al massimo e vogliamo finire al meglio la stagione. Ma, abbiamo giocato su questi livelli anche altre gare, soprattutto in casa: su tutte ricordo il match contro Terracina. Se ce ne fosse stata qualche altra, adesso staremmo già guardando ai play off».
Una stagione, lo dicevi tu, con tanti alti e bassi: pensi che Montella avrebbe meritato qualcosa in più dell’attuale classifica?
«La nostra è una squadra che non ha nulla da invidiare alle prime. Purtroppo, è mancata un po’ di continuità, anche se è difficile comprendere da che cosa sia dipeso: ogni partita è una gara a sé e spesso il risultato è conseguenza dell’approccio al match».
Ripartire dalla gara contro Maglie per costruire una prossima stagione da protagonisti?
«Ripartire dalla gara di Maglie per finire il campionato con altre due vittorie. Quello di San Vito dei Normanni è stato uno scivolone che non vogliamo si ripeta: vogliamo chiudere facendo bella figura».
Sabato, a Cassano arriva il Siracusa retrocesso che, in ventidue gare, ha racimolato appena sei punti. Una gara scontata?
«Tutt’altro: dobbiamo evitare l’errore di sottovalutare le siciliane e, soprattutto, di adeguare il nostro gioco al valore delle avversarie. Dobbiamo scendere in campo determinate a portare a casa la vittoria e chiudere in tre set».
Che progetti hai per la prossima stagione?
«Non ho ancora le idee chiare: voglio finire il campionato nel migliore dei modi prima di guardare alla prossima stagione. C’è tempo per pensarci, discuterne con la società e decidere. E’ da quattro anni che sono a Montella e certamente mi farebbe piacere continuare quest’avventura: valuteremo nelle prossime settimane se ci sono le condizioni per prolungare questo rapporto».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy