Sidigas, a Varese un successo per tenere il passo delle dirette concorrenti

Sidigas, a Varese un successo per tenere il passo delle dirette concorrenti

Commenta per primo!

E’ in corso la rifinitura al PalaWhirpool di Varese dove la Sidigas Avellino affronterà questa sera alle ore 20:45 la Openjobmetis nel secondo posticipo della 10° giornata. Da valutare le condizioni di capitan Blums. I risultati della domenica non lasciano dormire sogni tranquilli alla squadra di coach Sacripanti che resta nel gruppo delle penultime in classifica (insieme all’Obiettivo Lavoro Bologna). Vincere questa sera significherebbe raggiungere a quota otto punti le varie Varese, Cantù, Capo D’Orlando e Caserta e sperare in un traguardo superiore alla semplice salvezza.

IL PUNTO SULLE GARE DOMENICALI – Reggio Emilia stoppa Milano e raggiunge proprio l’Olimpia in testa alla classifica, assieme a Trento e Cremona. La decima giornata di andata della Serie A regala un poker al comando di un campionato sempre più equilibrato ed aperto a colpi di scena. Non può considerarsi tale l’affermazione, al PalaBigi, della Grissin Bon, che nel posticipo domenicale sgambetta l’Emporio Armani per 74-72 con 17 punti di De Nicolao e 11 di Veremeenko, mentre nei lombardi, che infilano il canestro del pari con Hummels oltre l’ultima sirena, ne siglano 18 Gentile e 17 Simon. Vittoria esterna per la Dolomiti Energia Trentino nell’anticipo di mezzogiorno: battuto il Banco di Sardegna Sassari con il punteggio di 88-73. Per la squadra di Buscaglia 15 punti per Wright e 14 per Lockett, mentre per i campioni d’Italia di Calvani ne realizza 15 Joe. Prosegue nel suo ottimo momento la Vanoli Cremona, che al PalaRadi ottiene il suo sesto centro di fila sconfiggendo la Obiettivo Lavoro Bologna per 73-63 con 20 punti di McGee e 18 di Cusin (23, tra le V Nere, di Gaddy). Successo in trasferta e ugualmente prestigioso per l’Acqua Vitasnella Cantù, che sbanca il Taliercio superando l’Umana Reyer Venezia per 103-95. A rubare la scena è la coppia Abass-Heslip, a referto con complessivi 60 punti e veri trascinatori del quintetto brianzolo. La Pasta Reggio Caserta fa valere il ‘pesò del PalaMaggiò e mette al tappeto, per 73-69, la Consultinvest Pesaro, sfruttando al meglio la ‘mano caldà di Downs e Cinciarini, in grado di contribuire alla causa bianconera, rispettivamente, con 24 e 18 punti. Betaland Capo d’Orlando trafitta al cuore nel suo PalaFantozzi: l’Enel Brindisi si rivela corsara e la spunta in volata per 77-74, ringraziando in primis un Banks letteralmente scatenato (27 punti all’attivo e 38 di valutazione).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy