Torino cade anche con Pistoia: per Bechi ultima chance domenica al DelMauro

Torino cade anche con Pistoia: per Bechi ultima chance domenica al DelMauro

Un canestro sulla sirena di Blackshear permette alla Giorgio Tesi Group Pistoia di battere la Manital Torino e di espugnare il PalaRuffini al supplementare: 87-88 il risultato finale al termine di 45′ di grande intensità. Nonostante l’assenza di Knowles e le non perfette condizioni fisiche di Czyz, la squadra di Esposito ha regalato agli oltre 100 tifosi pistoiesi presenti, una gioia enorme.
Ottima la prova del lungo Kirk, autore di 16 punti e centro di gravità delle azioni offensive pistoiesi, ben innescato dalla verve di un Moore incontenibile, rompicapo di difficile soluzione per la difesa torinese con 17 punti e ben 11 assist. Preziosa prova anche del giovane Lombardi, che ha segnato il canestro del supplementare ed è riuscito a dare una grande intensità in difesa. Per Torino ottimo impatto della coppia
Dyson-White, 45 punti in due: alla distanza le energie sono calate, complice anche la lunga assenza di entrambi dal campo.  Decisivi i minuti finali del quarto periodo e del supplementare: Mancinelli spinge avanti la Manital con otto punti nei passaggi finali, firmando il 79-74 del 37′. Antonutti, Kirk e Lombardi piazzano il 6-0 che ribalta il match con 1’25” da giocare sul punteggio di 79-80; Miller segna la tripla del
nuovo vantaggio Torino, Mancinelli stoppa Filloy e consegna la palla in mano a Dyson con 30» da giocare. Una palla persa del playmaker statunitense genera la schiacciata in contropiede di Lombardi, 82-82: i 18» rimasti non vengono sfruttati a dovere dalla Manital che sbaglia il tiro della vittoria con Miller.
Nell’overtime le due squadre rispondono colpo su colpo, Torino sembra avere la partita in mano a un minuto dalla fine dopo un canestro di White, che corregge con la schiacciata dell’87-86 un errore di Dyson. Pistoia sbaglia il tiro del nuovo vantaggio, la palla termina fuori e la rimessa è per Torino: ma Rosselli non
si intende con Dyson, la palla non viene controllata e Pistoia ha il nuovo possesso per vincere. Con 26» da giocare la Giorgio Tesi ha la palla in mano: dopo una serie di errori, Blackshear sulla sirena, come confermato dall’instant replay, dà la vittoria ai toscani. Due punti importanti per la Giorgio Tesi
Group, una sconfitta amara, che fa saltare i nervi a Torino e che potrebbe far cambiare anche guida tecnica nelle prossime ore: è a rischio l’allenatore Bechi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy