Ragland al fotofinish: la Sidigas Avellino si aggiudica il Memorial Mangano – Lamanna

Ragland al fotofinish: la Sidigas Avellino si aggiudica il Memorial Mangano – Lamanna

La XIV edizione del Memorial “Mangano se lo aggiudica la Sidigas Avellino per 78-76 grazie ai venti punti di Joe Ragland autore della tripla che regalo il trofeo alla truppa biancoverde contro una coriacea Givova Scafati, brava a riaprire una gara che sembrava chiusa già all’intervallo.

Givova Scafati: Portannese 4, Di Palma, Crow 6, Spizzichini 6, Rezzano 8, Melillo n.e., Baldassarre 12, Mayo 17, Simmons , Matrone, Loschi 11. All: Perdichizzi

Sidigas Avellino: Norcino n.e., Ragland 20, Veikalas 5, Acker 4, Leunen 5, Cervi 5, Severini 5, Pini 10, Buva 16, Parlato . All.: Sacripanti

Arbitri: Carotenuto e Sabatino

Parziali: 15-21, 29-42, 52-55

L’occasione è propizia per lanciare dal 1’ il neoarrivato in quintetto base insieme a quintetto standard cui Sacripanti è solito affidarsi. Partenza lanciata degli irpini che testano i ferri del PalaMangano con tre triple di cui due a firma proprio dell’ex play canturino (otto punti in 3’). Scafati risponde con quattro penetrazioni chiuse da altrettanti canestri (8-11 al 4’). Spazio alla panchina per la Scandone con Green, Severini e Pini. Nunnally piazza la quarta tripla di serata che permette agli ospiti di rifiatare in attacco. Il tap in di Pini permette ai viaggianti di chiudere in doppia cifra di vantaggio il primo quarto. E’ l’ex reggiano il protagonista per i biancoverdi nei primi quattro giri di lancette con otto punti realizzati sui dieci iniziali della Scandone che allunga nuovamente (12-31). Scafati prova a rispondere con la bella linea di fondo presa da Crow contro Severini. Due punti che non inceppa il rullo compressore avellinese che macina canestro su canestro in contropiede (18-39 al 18’). Scafati si aggrappa alle iniziative di Spizzichini e Mayo ma i lupi chiudono avanti di tredici lunghezze all’intervallo. Il forcing dei salernitani ad inizio ripresa produce un 6-4 con cui il match viene parzialmente riaperto Perdichizzi prosegue con la zona ma il folletto Green la punisce con una tripla in isolamento. E’ il regista di Philadelphia a suonare la sveglia sebbene dall’altra parte Mayo sia abile a colpire dai 6,75 metri (50-55 al 29’).

Scafati tenta la zampata nella frazione seguente quando le triple di Baldassarre, Mayo Rezzano regalano il primo vantaggio (61-60 al 33’). La Sidigas si tiene a contatto con Buva dalla lunetta con Buva e Pini coppia di lunghi. Sacripanti affida a Ragland le chiavi della regia. I padroni di casa non chiudono la pratica, sbagliando dei tiri ben costruiti. Ragland e Veikalas regalano il sorpasso alla Scandone (70-71 al 38’). Finale emozionante nel segno dell’equilibrio. A risolvere ci pensa Joe Ragland con una tripla a fil di sirena che regala la vittoria ad Avellino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy