Speciale Daspo: aumentano in Italia, Avellino tra le più corrette

Speciale Daspo: aumentano in Italia, Avellino tra le più corrette

Commenta per primo!

SPECIALE Daspo – Durante l’ultimo torneo sono stati monitorati 2.689 incontri di calcio (-3,34% rispetto alla precedente stagione) di cui 382 di serie A, 473 di serie B, 1.143 di lega pro, 464 di campionati dilettantistici, 8 37 di incontri internazionali, 181 di Tim Cup e Coppa Italia Lega Pro, 9 amichevoli. Dall’analisi dei dati2 , compendiati nelle unite schede, si evidenzia che, nella stagione appena conclusa, le maggiori criticità si sono registrate in serie A e serie B con un incremento degli indicatori della violenza. Di contro, in Lega Pro si è riscontrato un decremento delle criticità, connesse anche, probabilmente, ad una minor presenza di squadre cd. “blasonate”. In particolare è emerso che:

gli incontri con feriti sono aumentati del 37,2% (da 43 a 59);

– in serie a sono aumentati del 105,2 % (da 19 a 39);

– in serie b sono aumentati del 44, 4% (da 9 a 13);

– in lega pro sono diminuiti del 53,3% (da 15 a 7).

I feriti tra i civili sono aumentati del 35,2% (da 51 a 69);

– in serie a sono aumentati del 62,5 % (da 32 a 52);

– in serie b sono aumentati del 75,0% (da 8 a 14);

– in lega pro sono diminuiti del 72,7% (da 11 a 3).

I feriti tra le Forze dell’ordine sono aumentati del 87,8% (da 33 a 62);

– in serie a sono aumentati del 450,0 % (da 6 a 33);

– in serie b sono aumentati del 66,6% (da 6 a 10);

– in lega pro sono diminuiti del 9,5% (da 21 a 19).

il numero degli steward feriti è aumentato del 145,4% (da 11 a 27);

– in serie a sono aumentati del 380,0 % (da 5 a 24);

– in serie b sono diminuiti del 60,0% (da 5 a 2)

; – in lega pro sono rimasti invariati con un ferito.

Il numero dei denunciati è aumentato del 20,9 %, (da 829 a 1.003);

– in serie a sono aumentati del 26,2 % (da 491 a 620);

– in serie b sono aumentati del 83,8% (da 130 a 239);

– in lega pro sono diminuiti del 30,7% (da 208 a 144).

Il numero degli arrestati è aumentato del 10,5%, (da 95 a 105)

– in serie a sono diminuiti del 2,0 % (da 50 a 49);

– in serie b sono aumentati del 81,2% (da 16 a 29);

– in lega pro sono diminuiti del 6,9% (da 29 a 27).

– Tifoserie  

Gli scontri G Le adiacenze dello stadio si confermano il punto più delicato per la gestione dei servizi di Ordine Pubblico. Il 69% degli scontri, infatti, avvengono proprio nelle immediate vicinanze dell’impianto sportivo mentre il 16% all’interno degli stadi (perlopiù di serie minori). In ambito urbano (nelle piazze delle città, nelle strade che portano allo stadio o nei locali pubblici) si è registrato il 12% degli scontri mentre solo nel 3% dei casi si sono registrati episodi in ambito ferroviario (stazioni ferroviarie). Il 91% degli scontri avvengono prima (57%) e dopo (34%) la gara mentre solo il 9% durante la stessa. L’astio tra tifoserie è il motivo principale degli scontri (81%), seguito dalla conflittualità con le Forze dell’Ordine (14%) e dagli episodi di vandalismo (5%). Nella corrente stagione sportiva le tifoserie che si sono dimostrate particolarmente astiose sono quelle della Roma (coinvolta in 5 episodi di violenza), Fiorentina, Napoli e Verona Hellas (rispettivamente in 4), Atalanta (3), Nocerina e Spezia (2). Queste 7 tifoserie (sulle 41 responsabili di scontri – pari al 17%), sono responsabili del 41% degli scontri registrati (24 su 58).

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy