Sacripanti si affida al silenzio pregara, Griccioli recupera Laquintana: “Se giochiamo come con Trento possiamo vincere”

Sacripanti si affida al silenzio pregara, Griccioli recupera Laquintana: “Se giochiamo come con Trento possiamo vincere”

Si giocherà molto del suo destino coach Giulio Griccioli nella sfida di domani pomeriggio contro la Sidigas Avellino. La sua Orlandina è reduce da cinque ko consecutivi e di fronte troverà una Scandone (coach Sacripanti non ha tenuto nessuna conferenza stampa della vigilia) col dente avvelenato per la bruciante sconfitta nel derby: «Avellino è una squadra che ha cambiato molto dall’inizio ad ora – commenta il coach dell’Orlandina – sicuramente è una delle squadra che può impattare al meglio sugli esterni. L’arrivo di Marques Green ha contribuito, ad esempio, ad alzare le medie del tiro da 3 punti di tutto il pacchetto degli esterni, e ha reso Avellino ancora più pericolosa dal perimetro. Di certo attraverso queste operazioni di mercato, aggiungendo giocatori come Green e l’ex Olimpia Milano Joe Ragland, hanno alzato l’asticella del talento e della pericolosità offensiva del roster oltre che ovviamente aumentato il numero di giocatori a disposizione».
L’ultima gara giocata dall’Orlandina, nonostante il risultato finale racconti una sconfitta, ha lasciato piuttosto soddisfatti gli allenatori paladini sotto il punto di vista dell’atteggiamento e dell’approccio alla gara. Mancheranno ancora Jasaitis (tornerà disponibile presumibilmente per Pistoia) e Nicevic (recupero previsto per la prima gara del girone di ritorno), ma Tommaso Laquintana sarà tra i disponibili. Iniziare la gara con Avellino con il piglio mostrato a Trento è ciò che si augura il coach: «Siamo purtroppo ancora in emergenza, dovremmo recuperare Tommaso Laquintana che sta meglio e giocherà, ma la doppia assenza in campo di Simas Jasaitis e Sandro Nicevic è certa. Queste defezioni, come a Trento, non devono essere alibi, ma motivazioni per noi. A Trento abbiamo mostrato la faccia giusta, combattiva e volitiva, alla fine dell’incontro c’era rammarico per non aver portato a casa il risultato. È l’atteggiamento giusto, quello che ci vorrà anche con Avellino domenica. Siamo vicini dal tornare a vincere – conclude Griccioli – la vittoria ci manca da un po’ e questo ci ha fatto perdere un po’ di sicurezza in noi riflettendosi in quello che facevamo in campo, ma domani abbiamo la possibilità e tutta la voglia di far nostra la gara».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy