A SportAvellino Christian Jidayi: “Willy non poteva rifiutare i lupi”

A SportAvellino Christian Jidayi: “Willy non poteva rifiutare i lupi”

Nato ad Avelino, classe ’87 Christian Jidayi promuove la scelta del fratello William nel sposare il progetto Avellino. Biennale per l’ex Padova e Cittadella che da ieri è agli ordini di mister Tesser. Christian, terminata l’esperienza al Forlì è al Novara, ma non resterà in Piemonte con mister Baroni: “Attualmente sono sotto contratto con il Novara. Avellino è una piazza molto importante e quando è arrivata la chiamata William gratificato non ha avuto dubbi nell’accettare l’Irpinia. Ad Avellino sono abituati a giocare per vincere, questo è sicuramente un grande stimolo per tutti i professionisti. Inoltre, conosce anche mister Tesser e i suoi collaboratori, la loro professionalità, serietà e carisma”. Il sogno di Chris: “Magari giocare con mio fratello”. Ha affrontato come Wlliam i biancoverdi da avversario quando militava nel cesena nel 2007-2008: “Ricordo una tifoseria numerosa, calorosa, passionale. Anche con i parenti che abbiamo ad Avellino (lo zio famoso prof di un liceo avellinese, ndr), commentavamo che l’Avellino era ed è una delle squadre più antiche d’Italia con un blasone di tutto rispetto. William deve sfruttare al meglio questa opportunità”. Ancora non conosce il numero che sceglierà con la maglia dei verdi, ma tiene a precisare un aspetto importante: “Lotterà per avere un posto. Avellino è una piazza che ti da tanto, ma che può anche toglierti altrettanto, conoscendo mio fratello farà di tutto begli allenamenti per dimostrare quanto può giocarsi in Irpinia le sue chance”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy