Anzoini: “Farà uno strano effetto vedere Pino sulla panchina di Avellino in un derby”

Anzoini: “Farà uno strano effetto vedere Pino sulla panchina di Avellino in un derby”

“Farà uno strano effetto vedere in un derby tra Avellino e Caserta coach Pino Sacripanti seduto sulla panchina biancoverde.” Lo presenta con un tono sarcastico il match di domani al PaladelMauro Camillo Anzoini, giornalista corrispondente dalla città della Reggia per il Corriere dello Sport  – Stadio.  Stati d’animo contrapposti stanno caratterizzando la vigilia delle due compagini. La Pasta Reggia ha vinto soltanto una delle sei partite recentemente giocate: “E’ un momento di quelli difficili per la squadra. Le responsabilità non sono da addossare soltanto alla proprietà o allo staff tecnico. Non poter mai allenarsi al completo dall’inizio della stagione è stato un handicap con cui coach Dell’Agnello ha dovuto fare i conti, vedi i problemi di infermeria o i recenti movimenti di mercato.” La formazione di patron Iavazzi (in mattinata c’è stata la riunione dei soci in cui all’ordine del giorno c’era la ricapitalizzazione per ripianare un debito di quattrocentomila euro e la definitiva uscita di scena di Carlo Barbagallo, detentore del 10% delle quote) ha salutato Valerio Amoroso e non sa se potrà contare per il match ad Avellino su Peyton Siva: “Il caso Amoroso a mio avviso è stato gestito male, non è mai stato amato del tutto dalla piazza casertana. I problemi nello spogliatoio hanno accentuato una frattura che ha portato al suo addio. Peyton è la nostra guida ma le sue condizioni fisiche sono il punto interrogativo con cui Caserta deve fare i conti ogni volta c’è da stilare la lista dei convocati.” Sugli avversari irpini Anzoini evidenzia le grandi qualità della Scandone: “E’ una squadra solida che può contare su un leader come Marques Green ed ha a disposizione tanto talento che può rivelarsi decisivo in ogni frangente del match.” Caserta potrà compiere l’impresa soltanto se “giocherà con grande energia ed una super difesa. Bisognerà innescare Downs, un tiratore che può far male in serata di grazia. Se Hunt non avrà problemi di falli sarà un altro punto a favore della Pasta Reggia.”  Il calore dei tifosi bianconeri (saranno circa duecentocinquanta) farà da supporto ad una Pasta Reggia Caserta che ritrova da avversario Stefano Sacripanti, per quattro anni guida tecnica della Juve: “Insieme a Max Oldoini si sono fatti apprezzare per le loro capacità di allenatori sia dal punto di vista umano. Caserta lì stimerà sempre. Domani saranno dei rivali per i 40′ del match. Quando ho visto Pino in tv – prosegue Anzoini – gli ho inviato un sms, prendendolo in giro sul fatto che gli sta bene la cravatta biancoverde che indossa durante le partite. Al di là degli scherzi Avellino – Caserta sarà la festa del basket e dello sport campano.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy