Asd Taekwondo Avellino, argento e bronzo ai Cnu 2016

Asd Taekwondo Avellino, argento e bronzo ai Cnu 2016

Nel fine settimana la kermesse a Reggio Emilia

Grande soddisfazione per l’Asd Taekwondo Avellino del Maestro Alfonso Iuliano ai Campionati Nazionali Universitari 2016 di Reggio Emilia.
Tre gli atleti del team biancoverde che hanno preso parte alla competizione.
Sabato 18 giugno Elena Matarazzo, del Cus Benevento, è diventata vicecampionessa italiana nella categoria -49 nere, (che tra l’altro non è la sua, ndr), nonostante un brutto infortunio che da oltre un mese le impedisce di allenarsi al meglio. Dopo aver vinto il primo combattimento con difficoltà a causa della caviglia dolorante, l’atleta biancoverde è riuscita, nel secondo, a farsi forza e a gestire abbastanza tranquillamente il tentativo di rimonta finale dell’avversaria.
Solo nella finale ha ceduto a una campionessa italiana, perdendo di 4 punti per ammonizioni.
Bronzo invece per Alessandro Guarino (+ 80 nere), del Cus Benevento, che domenica 19 giugno ha vinto ai quarti facendo sfoggio di tecniche in rotazione e tanta sicurezza. Si è arrestato però in semifinale, dove ha incontrato un atleta prestante e valido con il quale è riuscito in un’iniziale rimonta, per poi subire delle ammonizioni da caduta per i colpi presi ad un ginocchio, che hanno influito sul risultato costringendolo a cedere la finale.
Meno fortunata la prova di Gaetano Zaccaria, del Cus Napoli, campione d’Italia lo scorso anno, che ha combattuto in una categoria non sua, la – 58 rosso/nera, scontrandosi con un atleta veloce e al limite della correttezza che lo ha messo in difficoltà e non gli ha permesso di ripetere l’ottima prestazione del 2015.

“Ogni podio conquistato o per il quale si è combattuto – afferma Iuliano – ribadisce l’importanza dello sport nella vita dei giovani. Per questo, alla fine di ogni competizione, ringrazio tutti gli atleti che hanno partecipato, non solo quelli che portano a casa la medaglia. Sono più che contento per la fase positiva della squadra che ha guadagnato, in pochi giorni, 5 medaglie a livello nazionale (ricordiamo l’argento e i due bronzi conquistati ai Campionati italiani di Reggio Calabria la scorsa settimana, ndr), frutto di un paziente lavoro in palestra svolto con volontà, onestà e voglia di vincere, ma anche con l’umiltà e la consapevolezza di poter sempre migliorare”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy