Avellino,Rastelli studia le mosse anti Bologna

Avellino,Rastelli studia le mosse anti Bologna

Seconda seduta settimanale di allenamenti per l’Avellino che oggi si è nuovamente ritrovato al “Partenio – Lombardi”. Davanti a pochi intimi la squadra di mister Rastelli ha ripreso la marcia in vista della trasferta di Bologna di sabato alle ore 15:00, primo di tre crocevia decisivi per il raggiungimento del traguardo playoff.

Clima sereno e disteso quello respiratosi nell’impianto di Contrada Zoccolari alla presenza di una ventina di spettatori presenti in tribuna Montevergine e sotto lo sguardo attento della dirigenza.

Le buone notizie arrivano immediatamente dall’ingresso sul manto erboso perché lo staff tecnico ha potuto avere a disposizione l’intero gruppo eccezion fatta per Soumarè e Bavena che hanno svolto lavoro differenziato a bordo campo oltre ai consueti cicli di terapia.

Si sono rivisti Paolo Regoli, vittima ieri di un attacco febbrile e Bejamin Mokulu che ha accelerato il suo processo di rientro dopo la distrazione muscolare rimediata nel match con la Virtus Entella.

La prima parte dell’allenamento è stata dedicata alla ricognizione atletica, finita al centro delle critiche nelle scorse settimane e additata come una delle cause che ha spinto la compagine biancoverde ad inanellare una serie negativa di risultati, interrotta col successo casalingo di domenica scorsa sul Pescara.

Agli ordini di Fabio Esposito e Nicola Agosti i lupi si sono districati tra ripetute, esercizi mirati al tocco di palla e scatti.

Nel secondo step della seduta si è lavorato, invece, sulla tattica iniziando ad abbozzare le prime idee da perfezionare in vista della trasferta prevista allo stadio “Dall’Ara”. Con ogni probabilità il trainer di Torre del Greco sarebbe propenso a riconfermare il 3-5-2 già adottato nel match con gli adriatici. Nella partitella a ranghi misti andata in scena, Rastelli ha provato nel pacchetto arretrato Ely che tornerà a ricoprire il suo ruolo di centrale difensivo affiancato da Chiosa e Vergara. Il difensore scuola Milan, infatti, potrebbe essere una delle novità nello schieramento contro il team di Delio Rossi insieme a D’Angelo e Schiavon. Il capitano degli irpini andrebbe a prendere il posto di Moussa Kone, reduce dal suo primo goal in maglia avellinese, ma fermato dal Giudice Sportivo per il prossimo turno insieme a Pisacane, entrambi schierati con le riserve.

Sulle corsie esterne prenotano una maglia da titolare Luca Bittante e Pietro Visconti che, in realtà, verrebbero riconfermati nello stesso ruolo occupato quattro giorni fa. Un mix di spinta ma al tempo protezione della propria area al cospetto di un avversario che proverà a spingere molto, dettato sia dal fatto di giocare dinanzi al proprio pubblico sia dalla necessità di incassare i tre punti dopo lo scivolone col Frosinone che è costato la panchina a Diego Lopez.

In avanti, invece, coi cosiddetti titolari è stato schierato nel primo tempo il tandem Trotta – Comi, utilizzato con scarsi risultati in quel di Crotone lo scorso 28 aprile.

Nello scorcio finale della seduta Rastelli ha mischiato le carte, provando Regoli e Bittante (al posto di Vergara) sulla fascia laterale destra e il duo offensivo Trotta – Mokulu. Suggestioni? Possibile pretattica per non svelare le vere intenzioni di Rastelli che difficilmente rinuncerà sabato ad elementi del calibro di bomber Castaldo, Zito (i due sono andati a segno col Pescara). Possibile, come già avvenuto, un ingresso a gara in corso di Alessandro Sbaffo, apparso in un ottimo stato di forma e autore ieri di interessanti spunti. L’ex Latina si candida ad un ruolo da protagonista, andando a caccia della prima marcatura con la sua nuova squadra.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy