Basket – Caserta fa suo il posticipo e raggiunge al secondo posto la Sidigas, la classifica aggiornata

Basket – Caserta fa suo il posticipo e raggiunge al secondo posto la Sidigas, la classifica aggiornata

Superata la The Flexx Pistoia dell’ex Vincenzino Esposito

La Pasta Reggia Caserta si aggiudica 74-65 la sfida degli ex contro la Flexx Pistoia e vola al secondo posto con Trento, Avellino e Reggio Emilia. Nel posticipo della 4/a giornata Sosa dà spettacolo tra i casertani
con 15 punti e 6 assist, mentre tra i toscani di coach Esposito, ex allenatore della Juve, brillano proprio gli ex Moore e Antonutti. Primo quarto nel segno di Mitchell Watt, che realizza 9 punti, tra cui una tripla, non proprio la sua specialità; eppure la partenza della Pasta Reggia destra qualche preoccupazione, con Pistoia che dopo poco meno di tre minuti si trova sul +6 (10-4) grazie a due triple consecutive di Moore.
Dell’Agnello chiama time out e la Juve torna sul parquet trasformata. Sosa gestisce la palla con talento e velocità; dalla panchina Giuri e Cinciarini lasciano il segno, così Caserta chiude sul +9 (22-13). Czyz, titolare nel secondo quarto, è subito decisivo con quattro punti di fila (27-15). I canestri di Antonutti e di Hawkins danno ossigeno a Pistoia (29-2 1), ma è solo una boccata momentanea. Il team di Dell’Agnello ritorna ad andare a canestro (37-25); nel finale ancora Antonutti, con Petteway, guida la risalita di Pistoia al -7 (30-37), ma Putney con due liberi ristabilisce la doppia cifra di distanza (41-31) che chiude i primi 20′. Terzo quarto in pieno controllo per Caserta, con Bostic protagonista con sette punti. Negli ultimi 2′ però Pistoia si rifà sotto e chiude sul -4 (50-54). Nella decisiva frazione i locali tornano subito
sulla doppia cifra di vantaggio con Sosa e Cinciarini (62-50), poi Giuri realizza il canestro del 71-63 in risposta ad Hawkins. Caserta non rischia più e ottiene la terza vittoria stagionale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy