Basket/A2, Calandrelli presenta Ariano: “Giovani, motivate e desiderose di vincere”

Basket/A2, Calandrelli presenta Ariano: “Giovani, motivate e desiderose di vincere”

Gioventù è la parola d’ordine della nuova stagione del G.S. Basket Ariano al lavoro al PalaCardito per preparare la nuova stagione che la vedrà ancora protagonista nel campionato di serie A2. Via le esperte Chesta, Dominguez, Micovic e le piacevoli scoperte Mancinelli e Madonna. Al loro posto sono arrivate le varie Camilla Valerio (ala ex Salerno), Ance Celmina, Eleonora e Lucrezia Zanetti e la ventitrenne playguardia Rosa Cupido che sono andate ad aggiungersi alle riconfermate capitan Valentina Maggi, Marisabel Santabarbara, Marta Vargiu, Flaminia De Luca, Valeria Albanese e Ilaria De Michele.

“Siamo contente dell’approccio delle ragazze” – spiega Valentina Calandrelli che, per il secondo anno di fila, sarà l’assistant coach di Iris Ferazzoli. “Stiamo lavorando molto sia da un punto di vista fisico sia anche da un punto di vista tecnico. Siamo una squadra giovane e abbiamo bisogno di lavorare molto poiché per apprendere tutte le direttive che stiamo impartendo. Ci vuole la giusta pazienza e concentrazione.”

Nel corso dell’estate Ariano ha cambiato la fisionomia del proprio roster, abbassando l’età media delle proprie giocatrici: “In termini di esperienza abbiamo perso qualcosina ma abbiamo guadagnato in termini di atletismo e rapidità. Si è creato un gruppo in cui nessuno è un vero leader dal punto di vista anagrafico ma tutte le ragazze hanno alle spalle degli ottimi percorsi giovanili. Ariano sarà una squadra molto più giovane, atletica  ma che dovrà essere anche disciplinata. E’ una situazione completamente opposta allo scorso anno. Lavoriamo in prospettiva futura.”

L’entusiasmo della prima volta per alcune cestiste potrebbe ridurre le aspettative di una squadra che è pronta a dire ugualmente la sua: “Non so se sarà possibile ripetere quanto fatto lo scorso anno. Ogni campionato fa storia a sè. Credendo nel duro lavoro si potrà andare lontano ma fare parallelismi potrebbe esser sbagliato.”

Calandrelli è curiosa di vedere all’opera le altre squadre che compongono il girone: “E’ molto equilibrato, noto che le giovani avranno molto spazio. Il cambio di filosofia prosegue dettato anche dalla suddivisione geografica. Ferrara è una compagine completa e ben attrezzata. Lo stesso vale per Castellamare di Stabia. Castel San Pietro dovrà dare dei segnali forti alle avversarie dopo aver rivoluzionato. Non bisognerà sottovalutare le neopromosse.”

Una promessa l’assistant coach si sente di farla: “Le nostre ragazze si getteranno su ogni pallone. Dovranno dimostrare quel senso di appartenza alla città di Ariano e a tutti i propri tifosi.”

Oltre alla prima squadra, Calandrelli annuncia delle novità anche sul settore giovanile: “Il settore giovanile deve camminare in maniera parallela alla prima squadra. Da qui dovranno venir fuori le nostre campionesse del futuro.  Avere una squadra in serie A2 deve essere da stimolo ad avere come obiettivo quello di arrivare a giocare nella squadra seniores.” Volti nuovi sono in arrivo nella formazione under 18: “Porteremo due ragazze proveniente da Torre Del Greco, le gemelle Falanga così come Mattera, Caccamo e Celenkova.” Le novità riguarderanno anche l’under 16 con l’approdo di due nuovi elementi provenienti da Foggia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy