Basket/D, Di Lauro (Cab Solofra): “Spirito d’umiltà e grande aggressività per battere Santa Maria a Vico”

Basket/D, Di Lauro (Cab Solofra): “Spirito d’umiltà e grande aggressività per battere Santa Maria a Vico”

Lunedì di lavoro in palestra per il Cab Solofra che ha ripreso la tabella di marcia in vista di gara 1 della semifinale playoff  contro Santa Maria a Vico in programma sabato 25 aprile alle ore 17:45 alla palestra di via Santa Lucia (orario anticipato per permettere la disputa del derby di Prima Divisione in programma alle 19:30 tra Slz Solofra e Centro Storico Basket Avellino). Morale alle stelle nel roster allenato da coach Luca Iannaccone cui è stato necessario la decisiva gara, vinta lo scorso sabato per 65-50, per avere la meglio sulla Virtus Pontecagnano nel primo turno degli spareggi promozione: «E’ stata una serie avvincente in cui i nostri avversari hanno dimostrato tutto il proprio valore ma Solofra ha avuto una marcia in più e ha messo in campo tutta la grinta necessaria per raggiungere la semifinale. Avere un solo giorno a disposizione per preparare gara 3 ci ha permesso di capire meglio gli errori commessi a Pontecagnano e studiare le giuste contromosse» – afferma il centro Vincenzo Di Lauro, alla sua sesta stagione con la canotta dei conciari con cui ha sia disputato tre stagioni in serie C regionale ed ha contribuito alla promozione nel massimo torneo regionale nel 2010-2011 oltre alla conquista di due coppe di lega di serie D (2010-2011).  Il futuro mette a confronto irpini e casertani, già affrontatisi due volte nel corso della stagione regolare in cui ad uscirne vincitori sono stati i gialloblu: «Dobbiamo continuare su questa strada – afferma l’ex cestista della Vito Lepore – La difesa è uno dei nostri punti di forza, soprattutto in casa dove è noto che è sempre difficile poter segnare canestro al Cab Solofra, miglior difesa del girone B». Seppur la stagione sia arrivata nella fase decisiva c’è sempre la possibilità di migliorarsi: «L’approccio nell’ultima gara è rivedibile perché abbiamo dato la possibilità a Pontecagnano di esprimere tutte le sue qualità. Si deve ripartire da come si è entrati sul parquet nel secondo e terzo quarto quando abbiamo preso in mano il controllo del gioco. È fondamentale riuscire a migliorare in questo aspetto perché sappiamo tutti che i playoff non ti regalano nulla. Basta un minimo sbaglio per poter compromettere il tutto. Non possiamo permetterci errori del genere avendo il fattore campo a nostro favore». Di Lauro, inoltre, mette in guardia dal prossimo avversario, il Santa Maria a Vico: «Hanno un giocatore come Di Marzio che ritengo sia il loro giocatore di maggior pericolosità, con tanti punti nelle mani e la grande capacità di saper conquistare tanti falli. Ha giocato per diverso tempo in serie C e sta facendo la differenza. Non va sottovalutato poi il resto della squadra». Il numero sedici gialloblu, inoltre, è tra i giocatori con più esperienza nella rosa costruita la scorsa estate dalla dirigenza gialloblu: «Ad inizio ero curioso di vedere quale sarebbe stato l’approccio dei ragazzi più giovani in un campionato non facile come la serie D. Quando hai elementi di valore e fortemente motivati, il tutto riesce molto più facilmente. Mi riferisco ai vari Iannicelli, De Vito, Gasparri, De Benedictis, Troisi e Altruda che ci stanno dando un grandissimo aiuto e sono cresciuti notevolmente.  E’ venuto fuori un mix di esperienza e gioventù: i  risultati sono sotto gli occhi di tutti». Variegato la tipologia di canestri che Di Lauro può realizzare all’interno di una singola gara. Tanti i punti importanti iscritti a referto in questo torneo: «Ricordo la tripla da nove metri che misi nel match d’andata ad Ercolano e la tripla che ci ha permesso di trovare la parità nella gara di ritorno sempre contro Carrozzo e compagni. In generale guardo poco alle statistiche perché a me piace vincere con tutta la squadra. Sono convinto che il canestro fondamentale è sempre quello che verrà».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy