Benemerenze Coni, premiati 5 atleti dell’Asd Taekwondo Avellino

Benemerenze Coni, premiati 5 atleti dell’Asd Taekwondo Avellino

“Sono fiero dei risultati raggiunti dai miei ragazzi” dichiara il Maestro Iuliano

Commenta per primo!

Si è svolta sabato 2 dicembre, presso l’ex Carcere Borbonico di Avellino, la consegna delle “Benemerenze Sportive” del Coni Nazionale. Durante la cerimonia il delegato provinciale del Coni, Giuseppe Saviano, ha assegnato i riconoscimenti ai rappresentanti delle varie discipline che si sono distinti nel corso del 2016. Un appuntamento al quale non poteva mancare, come ogni anno, l’Asd Taekwondo Avellino guidata dal Maestro Alfonso Iuliano (delegato provinciale Fita – Federezione Italiana Taekwondo), presente con cinque atleti che rappresentano le eccellenze sportive irpine di questa disciplina.

Sono stati premiati, per il podio conquistato ai Campionati Nazionali Universitari 2016 di Reggio Emilia, Elena Matarazzo, argento nella categoria -49 nere, (che tra l’altro non è la sua, ndr) e Alessandro Guarino, medaglia di bronzo (+ 80 nere). Per le medaglie vinte ai Campionati italiani di Reggio Calabria, il riconoscimento è andato a Grazia Moccia, bronzo nella – 62 senior nere, Giuliano Iovini, argento nella categoria +87 senior rosse e Gaetano Zaccaria, bronzo nella-54 senior rosse.

Grande la soddisfazione per tutto lo staff dell’Asd Taekwondo Avellino, in particolare per il Maestro Iuliano, al quale va dato il merito di aver fatto conoscere questa disciplina in tutta l’Irpinia. La sua incessante attività di promozione del Taekwondo gli è valsa, nel 2012, la Stella di Bronzo al merito sportivo, prestigioso riconoscimento assegnato dal Coni per l’impegno profuso a favore dello sport.

Una passione che il maestro Iuliano riesce bene a trasmettere ai suoi allievi. «Sono fiero dei risultati raggiunti dai miei ragazzi – dichiara –. Ogni anno da quando il Coni ha istituito questi riconoscimenti, una rappresentanza della mia squadra viene premiata per i risultati ottenuti in ambito nazionale. Auguro ai miei atleti un futuro radioso, invitandoli a non arrendersi mai e a dare sempre il meglio di sé, sul tatami e nella vita».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy