Bucchi alla Sidigas se…

Bucchi alla Sidigas se…

Osservare quello che accadrà in casa altrui per poi tentare l’assalto decisivo.La Sidigas Avellino si avvia verso un altro fine settimana di sostanziale nulla di fatto, aspettando la fine dei playoff quando dovrebbe essere azionato il tasto “on” del mercato biancoverde. Piero Bucchi sembrerebbe aver superato la concorrenza altrui nella lista delle preferenze di patron De Cesare. Il condizionale é d’obbligo perché di contatti ufficiali non ve ne sono stati sino a questo momento.  Le sorprese, come noto, sono sempre dietro l’angolo. Il lasso di tempo da considerare potrebbe, tuttavia, non superare le giornate di mercoledì o giovedì. Una data da segnare sul calendario in quanto si farà chiarezza in merito alle mosse future dell’Enel Brindisi. Il primo punto all’ordine del giorno per la compagine pugliese riguarda il rinnovo del contratto di sponsorizzazione con Enel. Si dovrebbe procedere verso una fumata bianca col presidente Marino pronto a chiudere l’accordo anche per la prossima stagione sportiva ma con una novità: ossia un taglio che si aggirerebbe intorno al 25 % rispetto alla precedente contratto. Da qui la compagine adriatica avrà le idee maggiormente chiare sulle basi cui verrà allestito il nuovo roster. Sarà questo punto a far luce sul destino di Piero Bucchi e del suo rapporto con quella che è la sua squadra da quattro anni e con cui è legato da un altro anno di contratto. Il tecnico bolognese potrebbe esser giunto anzitempo alla fine di un ciclo che ha visto l’Enel raggiungere traguardi come le Final Eight, la qualificazione ai playoff scudetto e la partecipazione all’Eurochallenge. Ascoltare una proposta dell’entourage Scandone verrebbe presa in considerazione in relazione agli obiettivi indicati in questo possibile nuovo progetto. Tuttavia lo stesso Bucchi ha manifestato in più  di una circostanza, sia ad organi di stampa sia a persone a lui vicine, la volontà di onorare il contratto. Avellino resta alla finestra, osservando quanto accade in Puglia dove sembra ai saluti anche il general manager Alessandro Giuliani su cui è piombato l’interesse anche della neopromossa Torino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy