Calcio a 5: Real Cesinali, prove di fusione con un team irpino

Calcio a 5: Real Cesinali, prove di fusione con un team irpino

Sarà un lunedì decisivo quello che si prospetta per le sorti del Real Cesinali, compagine irpina di calcio a 5 che lo scorso aprile ha chiuso la sua prima annata da neopromossa nel campionato di serie C1, avendo chiuso al terzo posto e vicina a sfiorare l’obiettivo dei playoff promozione. Nella prossima stagione non ci sarà in panchina mister Gianpaolo Barbato che ha deciso di proseguire altrove la sua carriera, rispettando l’accordo che lo vedeva legato al Real soltanto per questa stagione. Ad incidere sulla scelta del tecnico, seppur in minima percentuale, anche la volontà della società di ridurre gli obiettivi futuri che vedranno Cesinali impegnata nel raggiungimento della salvezza. E lo si farà con un taglio del budget visto che gli stessi dirigenti della cittadina della valle del Sabato si sono mossi alla ricerca di possibili partner che li possano affiancare nel nuovo progetto. L’accordo con una cordata di soci di San Giuseppe Vesuviano, che ha sostenuto economicamente la società nel corso dell’ultima annata, sembra lontano dall’essere rinnovato. Ma non è detta l’ultima parola. Domani, infatti, è previsto un incontro tra i dirigenti di Cesinali e quelli del Victoria Solofra, anch’essa militante in serie C1. Si discuterà di una possibile fusione, provando a metter insieme una squadra unica che possa assumere un ruolo di protagonista. Per la compagine conciaria, infatti, si tratterebbe del secondo tentativo di fusione nel giro di un mese alla luce di un summit avuto con il Cus Avellino. La giornata di incontri per il Real Cesinali proseguirà poi con i soci di San Giuseppe Vesuviano in cui si cercherà di definire le intenzioni e capire se c’è la possibilità di rinnovare l’accordo per un altro anno. Oltre al futuro societario, il Real Cesinali dovrà fare i conti anche con la questione del campo di gioco. Da qualche settimana all’interno de “Nocelleto” sono iniziati i lavori di ristrutturazione del terreno di gioco che prevedono la costruzione dei nuovi spogliatoi. L’Amministrazione Comunale ha garantito che il tutto verrà completato tra fine ottobre e novembre quando il torneo di serie C1 sarà già iniziato. C’è il rischio, quindi, che il Real sia chiamato a cercarsi un altro terreno di gioco.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy