Calcio a 5: Sandro Abate primo colpo a segno, il “Killer” non perdona

Calcio a 5: Sandro Abate primo colpo a segno, il “Killer” non perdona

Un ottimo Galeotafiore regala il derby contro la sua ex squadra

Commenta per primo!

Che partita, quante emozioni e soprattutto che bella giornata di sport per Avellino e per tutti gli amanti del Futsal campano. Assistere a dialoghi, abbracci, saluti e sfottò tra i componenti delle due squadre, Sandro Abate e Cus Avellino, non ha prezzo. Una partita che ha rappresentato il primo derby di Avellino ma ha anche insegnato a tutti che le rivalità possono esserci solamente nel rettangolo di gioco e che alla fine dei conti fuori dal campo siamo tutti ‘Amici’ anche se si gioca in squadre diverse e si gioca per motivazioni diverse.

Partita nel primo tempo molto equilibrata con gli ospiti della Sandro Abate che passano in vantaggio con Galeotafiore che, al momento del goal non esulta, per rispetto dei suoi ex compagni ma comunque esprime la sua gioia abbracciando un suo caro amico. Il vantaggio della Sandro Abate dura poco visto che con un’uscita pressing sbagliata regala la gioia del goal a Lombardi che si dimostra molto carico e voglioso; ma ancora la Sandro Abate riesce a passare in avanti grazie ad un bell’azione di squadra conclusa ancora dal ‘Killer’ che rimette il risultato sul 2-1. La Sandro Abate riesce a creare altre azioni da goal sciupate prima da un incomprensione tra Milito e Nicodemo e poi da Galeotafiore che da buona posizione spara a lato.

Il Cus si mostra molto attento in difesa e parte bene in contropiede con Lombardi e i due laterali Palumbo e Gigante che riescono a mettere in difficoltà la difesa dei ‘Blu’ più volte, riuscendo a conquistare anche un rigore realizzato in seguito da Lombardi. Il primo tempo finisce dunque sul risultato di 2-2 con doppietta dei due Pivot Galeotafiore e Lombardi; Nei primi dieci minuti del secondo tempo la partita è ancora molto equilibrata con occasioni da entrambe le parti, ma grazie ad un intuizione del mister Lieto che lancia a sorpresa De Iasi (tornato da poco dall’infortunio) la partita si sblocca proprio con il diretto interessato marcatore. La Sandro Abate continua ad attaccare e riesce a portarsi sul risultato di 5-2 grazie all’hat-trick di Galeotafiore e grazie alla fantastica giocata di Ferrara che nonostante l’infortunio ha deciso di giocare questa partita dimostrando a tutti il suo talento e promettendo la marcatura al mister Vinicio. Quando la partita sembra in totale controllo per la Sandro Abate, Erba riporta in gara i suoi realizzando il goal del 5-3, ma nonostante gli ulteriori sforzi e nonostante aver provato il portiere in movimento la gara termina con il risultato sopra riportato. Molti, leggendo la cronaca della partita, pensano che il migliore in campo sia stato solamente Galeotafiore ma oltre lui ha dimostrato di essere una ‘roccia’ e un grande motivatore Francesco Russo, pupillo del mister Lieto che è riuscito con grinta e cattiveria a sventare molti pericoli difensivi. Buona prova da parte di tutto il gruppo che si mostra ancora lontano dalla miglior forma vista la dura preparazione atletica. Per il Cus invece buona prova per i veterani Lombardi ed Erba.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy