Calcio – Avellino bello di notte. Tris alla Casertana. Ora al “Barbera”

Calcio – Avellino bello di notte. Tris alla Casertana. Ora al “Barbera”

Primo impegno ufficiale per l’Avellino che al “Partenio-Lombardi” affronta la Casertana di mister Romaniello che nel primo match tricolore ha steso il Lecco nei tempi supplementari. Mister Tesser si affida al duo Tavano-Trotta con Insigne dietro il tandem d’attacco. Frattali, Ligi e Biraschi al centro, Visconti e Nitriasnky da sinistra verso destra. Mediana, infine, composta da Arini, Schiavon e Gavazzi. I falchetti di Terra di Lavoro rispondono con l’ex Gragnaniello in porta, Murolo e Rainone a difesa della porta dell’ex irpino. Sulle fasce Idda e Tito. De Marco, Kuseta e Capodaglio giostrano per le folate d Mangiacasale e Diakite che tanto fece male ai lupi nella caporetto padovana.
Il match – Ritmi blandi, l’Avellino cerca la giocata dei singoli per scardinare la difesa rossoblù che regge le scorribande biancoverdi.All’8′ pericoloso Diakite che con un colpo di testa spiazza Nitriasnky, la sfera giunge a Mangiacasale che viene poi stoppato da Visconti. Finalmente si fa vivo l’Avellino. Sul versante destro, Insigne in diagonale chiama alla parata a terra l’ex Gragnaniello. Strepitoso intervento di Frattali. Al 18esimo ciotola con un destro teso indirizza la sfera all’incrocio, il portiere romano con un colpo di reni devia in angolo. Al 21esimo, discesa sulla sinistra di Insigne che poi non riesce a servire Tavano ben posizionato nell’area di rigore. Al 30′ blackout e Nasca sospende momentaneamente il match. Dopo 10′ circa riprende la gara. Al 34′ Biraschi lancia Tavano in profondità, liscio di Murolo, l’attaccante si proietta davanti a Gragnaniello tenta un magnifico lob che si stampa sul palo, la difesa dei falchetti si salva in angolo. Dalla bandierina Gavazzi pesca proprio Tavano che approfitta di un liscio di Diakite per battere Gragnaniello a porta vuota. E’ la prima rete in un match ufficiale per l’ex Empoli, la prima dell’Avellino. Casertana vicina al pareggio con Diakite. Servito da Mangiacasale tutto solo in area di testa spara tra le braccia di Frattali.
Secondo tempo – Nessun cambio per i due allenatori. Avellino pimpante nelle prime battute, Gavazzi al 47′ si destreggia in area di rigore per poi sparare alle stelle da ottima posizione. Diakite, un minuto dopo viene chiuso da Ligi in angolo. Al 58′ Schiavon da fuori chiama alla parata a terra Gragnaniello. Doppio cambio per l’Avellino. Escono Schiavon e Tavano ed entrano Jidayi e Mokulu. Primo giallo del match. Murolo stende propio il belga e si becca il giallo. Romaniello al 66′ si gioca la carta De Angelis. Fuori De Marco. Applausi del “Partenio-Lombardi” per l’ex bomber dei lupi. Al 70′ Biraschi è costretto ad abbandonare la contesa. Entra Rea. Raddoppio dell’Avellino. Minuto 71.Jidayi lavora un bel pallone per Mokulu che entrato in area con un preciso diagonale beffa Gragnaniello. Prima rete per il panzer belga con la maglia dell’Avellino. Tris dei lupi. Al 77′ Trotta elude la marcatura di Rainone e con il sinistro trova il palo lontano sulla sinistra di Gragnaniello incolpevole nella circostanza. I lupi adesso a Ferragosto avranno un assaggio di A al “Barbera” di Palermo. Partita che negluìi ultimi minuti non registra grossi sussulti. Solo il calore delle due tifoserie anima il match. All’86’ Trotta fa tutto da solo, salta anche Gragnaniello ma non riesce con il destro a siglare il poker. Un giro di lancette dopo, l’occasione per la quarta rete capita sul destro di Insigne. Servito da Mokulu, il tentativo del baby scuola Napoli si infrange sul muro ospite. Dopo due minuti di recupero, Nasca di Bari dice che può bastare così. Avellino batte la Casertana e resta bella di notte. Per Tesser buona la prima.
Tabellino:

Avellino: Frattali, Biraschi (70′ Rea), Ligi, Visconti, Nitriansky, Schiavon (62′ Jidayi), Arini, Gavazzi, Insigne, Tavano (62′ Mokulu), Trotta
A disp: Bianco, Offredi, Nica, Mokulu, Zito, Soumarè, Rea, Giron, D’Attilio, Jidayi, Pozzebon
All: Tesser
Casertana: Gragnaniello, Idda, Murolo, Rainone, Tito, De Marco (66′ De Angelis), Capodaglio, Kuseta, Ciotola (85′ Canalini), Diakite (79′ Rajcic), Mangiacasale
A disp: Maiellaro, Gala, Rajcic, Finizio, Mancosu, Varsi, De Angelis, De Filippo, Ginestra, Canalini, Cesarano
All: Romaniello
Arbitro: Nasca di Bari, assistenti: Soricano di Barletta e De Meo di Foggia
Reti: 35′ Tavano, 71′ Mokulu, 77′ Trotta
Ammoniti:
Angoli: 6 a 3 per la Casertana
Note: 5000 circa, con oltre 500 sostenitori giunti da Caserta
Recupero: 0′ e 2′

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy