Cervi – Fesenko: duello tra giganti al PaladelMauro

Cervi – Fesenko: duello tra giganti al PaladelMauro

I due centri sono perni imprenscindibili per le rispettive formazioni

Gli esami non finiscono mai. Per Riccardo Cervi, diventato in queste ultime settimane, l’idolo sui social network della tifoseria avellinese, domenica sarà il protagonista di uno dei duelli di maggior interesse nella sfida contro  l’Acqua Vitasnella Cantù.

Il centro reggiano si confronterà con Kyrilo Fesenko, un gigante proveniente dall’Ucraina dove ha mosso i primi passi. Duecentoquattordici saranno i centimetri coi quali il pivot della Scandone dovrà provare a contenere i centotrenta chili distribuiti su 216 centimetri dell’ex cestista degli Utah Jazz.

Fesenko
Fesenko

VANTAGGI – Cervi potrà contare su una maggiore  mobilità e capacità nel correre il parquet in contropiede e provare a sorprendere l’avversario anche con qualche tiro dalla media distanza. Far uscire dal pitturato Fesenko in marcatura sui pick and roll della Scandone è una delle chiavi su cui lo staff tecnico sta lavorando in queste ore. Mandare in lunetta uno dei nuovi cestisti arrivati sotto la gestione di Gerasimenko significherebbe sfidare Cantù su un proprio punto debole: 58,6% il dato dalla lunetta.

SVANTAGGI – Avellino e la sua difesa dovranno essere brave a far ricevere il minor numero di palloni dentro l’area al numero 44 canturino la cui capacità di prender posizione è merce rara in questo campionato sia per punti realizzati (16 punti ) che per rimbazli (15 rimbalzi catturati nella vittoria contro Pistoia di lunedì scorso).

CIFRE – Cervi viaggi a 8,5 punti col 62,7% da due punti con cinque rimbalzi di media a partita. Fesenko, invece, con 16 punti ad allacciata di scarpe ed 8,8 carambole tirate giù.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy