Cremona avverte la Sidigas: battuta Cantù dopo un match infinito

Cremona avverte la Sidigas: battuta Cantù dopo un match infinito

Il team di Pancotto conferma il terzo posto in classifica

Non fa sconti la Vanoli Cremona dell’ex Cesare Pancotto, prossima avversaria della Sidigas in campionato domenica. I lombardi superano dopo due overtime in uno dei due posticipi l’Acqua Vitasnella Cantù  salendo nuovamente in maniera solitaria al terzo posto in classifica.  Il quinto successo consecutivo di  Capo D’Orlando vale l’impresa contro la capolista Milano che si inchina per 78-71. Grazie ad una splendida partita di Boatright e Bowers. Una sconfitta che riapre i giochi per il primo posto conteso da Reggio Emilia alle scarpette rosse. Dagli altri risultati emerge il blitz di Pesaro a Venezia dopo un tempo supplementare (Daye 23). Caserta si arrende a Sassari guidata dai 25 di David Logan.
SERIE A – 26^ GIORNATA: Grissin Bon Reggio Emilia – Enel Brindisi 76-59; Betaland Capo d’Orlando – EA7 Emporio Armani Milano 78-71; Openjobmetis Varese – Giorgio Tesi Group Pistoia 91-78; Manital Torino – Sidigas Avellino 78-74; Umana Reyer Venezia – Consultinvest Pesaro 96-100; Banco di Sardegna Sassari – Pasta Reggia Caserta 87-75; Obiettivo Lavoro Bologna – Dolomiti Energia Trentino 68-75; Vanoli Cremona – Acqua Vitasnella Cantù 95-85 .

CLASSIFICA: Milano 40 punti; Reggio Emilia 38; Cremona 36, Avellino 34; Trento, Pistoia, Sassari, Venezia 26; Capo d’Orlando, Brindisi, Varese 22; Cantù, Caserta, Pesaro, Bologna 20; Torino 18.

PROSSIMO TURNO (10/04): Sidigas Avellino – Vanoli Cremona (ore 12), Pasta Reggia Caserta – Grissin Bon Reggio Emilia, Openjobmetis Varese – Umana Reyer Venezia, Dolomiti Energia Trentino – Acqua Vitasnella Cantù, Giorgio Tesi Group Pistoia – Obiettivo Lavoro Bologna, Consultinvest Pesaro – Betaland Capo d’Orlando, Banco di Sardegna Sassari – Manital Torino, Enel Brindisi – EA7 Emporio Armani Milano (ore 20.45).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy