De Cesare pensa al futuro: “Sacripanti e Alberani? Ce li teniamo stretti”

De Cesare pensa al futuro: “Sacripanti e Alberani? Ce li teniamo stretti”

Entusiamo alle stelle in casa Sidigas Scandone per aver raggiunto la finale di Coppa Italia contro l’EA7 Milano. Un traguardo che non ha lasciato indifferente il patron biancoverde Gianandrea De Cesare che in un’intervista odierna alla “Gazzetta dello Sport”  traccia un bilancio di questa tre giorni milanesi cui ha preso parte da spettatore in prima fila al Mediolanum Forum: “Mi sono emozionato tantissimo. Dico la verità, mai mi sarei aspettato di centrare la finale. E’ la prima vera grande soddisfazione dopo quattro anni.”  Mister Sidigas confessa di avere un’ammirazione particolare per un giocatore: “Marques Green. E’ speciale dalla grande e nette personalità, di poche parole. A volte, basta uno sguardo per intenderci. E poi ormai è un vero lupo.”  La coppia Sacripanti – Alberani ha riportato la Scandone alla ribalta dopo anni di delusioni. Il pensiero di tutta la piazza è una loro conferma anche per la prossima stagione: “Sono due grandi professionisti e ce li teniamo ben stretti. Ci sono già dei contatti avviati per i loro rinnovi, non lo nego. Vorremmo ripartire da una buona base e non ricominciare nuovamente daccapo.” Prima di parlare di futuro c’è da terminare una stagione che potrebbe regalare  nuove emozioni al team biancoverde, magari tra le prime quattro: “Non sono un tecnico. Spero lontano. Se lavori bene tutto arriverà in maniera naturale come il pubblico che ci seguirà ancor di più dopo le ultime prestazioni.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy